Politica 12 Luglio 2021

Mascagni Festival apre con la polemica, “Solo per pochi, moltissimi esclusi”

FdI e M5S: "Off limits a disabili, livornesi e turisti. Nessuna ricaduta per commercio e ristorazione"

polemica mascagni festivalLivorno 12 lugnio 2021

L’evento clou, l’apertura del Mascagni Festival con Michele Placido alla Meloria è diventato subito polemica

Fratelli d’Italia Livorno con il consigliere comunale Andrea Romiti e i 5 Stelle con la consigliera comunale Stella Sorgnte pongono alcune domande e riflessioni

Secondo i due consiglieri, l’evento gratuito così com’è è solo per una elite di persone (coloro che hanno la barca), disabili, il 90%dei livornesi, i turisti rimarrebbero “a terra senza” nessuna alternativa.

Oltre a questo i consiglieri si domandano quale ricaduta economica porta al turismo locale e alle attività questo tipo di evento

Andrea Romiti (Fratelli d’Italia):

“La sinistra livornese in questa crisi economica pandemica e’ sempre piu’ festaiola e modaiola”

“In un momento così complesso dove ogni risorsa pubblica potrebbe essere utile alla ripartenza di molte imprese, oppure di sostegno a molte famiglie in difficoltà economica, la maggioranza spende milioni di euro per organizzare feste e spettacoli.

Salvetti sembra più un agente teatrale che un Sindaco attento al sociale; Borgo, Ippodromo, Effetto Venezia, Fortezza Nuova e adesso addirittura l’apertura del secondo Festival Mascagnano, che si svolgerà alle secche della Meloria e che vedrà il monologo concertato di Michele Placido.

Uno spettacolo gratuito per i partecipanti, ma naturalmente a carico di tutti i contribuenti,

 

che però sarà visibile solamente per chi è in possesso di una propria imbarcazione.

Una sinistra radical chic che si batte il petto per il sociale, ma poi si dimentica di chi vive in situazioni di indigenza.”

“Neppure una imbarcazione che trasporti gratuitamente i cittadini livornesi che non possono permettersi una barca e  i turisti che magari vorrebbero assistere all’apertura del Festival Mascagnano.

Una sinistra ormai a caviale e champagne che si dimentica che:

l’uguaglianza sociale è un diritto da proteggere, che la dignità dei più bisognosi deve essere sostenuta con soldi pubblici” 

 

“Mi domando quale siano le ricadute turistiche sulla città per un evento che viene fatto in mezzo al mare, non pensando neppure ad un maxischermo, magari posizionato alla terrazza Mascagni.

Nessun ristorante o attività commerciale cittadina avrà un solo euro di incasso per l’apertura del Festival Mascagnano dedicato solo ai possessori di imbarcazione.”

Stella Sorgente (M5S):

“Lo spettacolo “Mascagni e il mare” alla Meloria con Michele Placido, l’amico Gabriele Baldocci al pianoforte e la ballerina Daniela Maccari mi pare davvero una bella iniziativa.

Ma c’è un problema sostanziale: per partecipare devi accreditare la tua imbarcazione.

Chi non la possiede, rimane a terra.

Mi sorgono quindi alcune domande:

sono state organizzate delle soluzioni per accompagnare i cittadini sprovvisti di un mezzo natante che vorrebbero assistere allo spettacolo?

Pagando un prezzo popolare, potrebbero queste persone essere accompagnate alla Meloria, magari con una imbarcazione turistica?

Sono stati eventualmente predisposti dei maxischermi per poter vedere lo spettacolo da terra?

Quali le soluzioni previste per le persone con disabilità?

 

Poiché si tratta di un evento organizzato con soldi pubblici, credo che il privilegio di pochi non dovrebbe essere contemplato”.

CONDIVIDI SUBITO!
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Ekom promozoni 20 luglio-2agosto
Banner laboratorio ottico Labrolens
SVS 5x1000
banner effetto venezia 2021
Inassociazione

Lascia il tuo commento