Aree pubbliche 6 Aprile 2019

Mercatini, è scontro a distanza tra Comune e associazioni di categoria

Livorno, 5 aprile 2019 – “I mercatini di via Grande non sono a rischio esattamente come non sono a rischio le manifestazioni straordinarie che, così come previsto dal codice del commercio, devono essere a tema. Devono cioè proporre prodotti specifici”.

Rispondono così l’assessore al Commercio Paola Baldari e i tecnici comunali alle accuse mosse a mezzo stampa da Confesercenti e Confcommercio.

Accuse strumentali che rispediamo al mittente – aggiunge l’assessore – anche perché il 12 marzo scorso, subito dopo aver ricevuto i chiarimenti richiesti da parte della Regione, la dirigente del settore ha incontrato i vertici della categorie e dato loro tutte le spiegazioni necessarie a farsi autorizzare le manifestazioni straordinarie. Molti le hanno recepite, tanto è vero che, ad esempio, la Fiera dei fiori è stata autorizzata, mentre la fiera di Primavera e Arte gustando sono in fase di autorizzazione in questo momento”.

“Abbiamo anche precisato a Confcommercio e Confesercenti – sottolinea Baldari – che le autorizzazioni saranno rilasciate unicamente al soggetto organizzatore e non ai singoli posteggi, mentre ciò che verrà richiesto, come previsto dalla normativa, è di ricevere 40 giorni prima dell’evento il durc di tutti gli operatori. Tutto quello che è stato raccontato a mezzo stampa, dunque, non corrisponde al vero”.

“Nonostante tutte le rassicurazioni che abbiamo dato loro – conclude l’assessore – il 21 marzo Confesercenti ci ha inviato una pec annunciando l’intenzione di rinunciare a organizzare qualsivoglia manifestazione per i prossimi sei mesi e questo è francamente incomprensibile. Le regole sono chiare e semplici, basta rispettarle”.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento