Cronaca 2 Novembre 2022

Miss Blu Mare: niente da fare per le bellezze labroniche, vince la campana Covino

Livorno 2 novembre 2022

Hanno assaporato appieno il mondo della moda e dello spettacolo, vivendo un’esperienza unica, divertente e formativa che potrà riservare loro anche probabili opportunità professionali future. La 14 edizione di Miss BluMare, il concorso nazionale promosso dalla MSC la cui finale si è svolta come consuetudine durante una crociera nel Mediterraneo (quest’anno a bordo della nave ammiraglia della Msc, la “Grandiosa”); si è conclusa nei giorni scorsi dopo una settimana fatta di prove tecniche, shooting per grandi brand internazionali, interviste e sfilate. Una di queste sulla “croisette” di Cannes, la passeggiata a mare resa famosa dal Festival del Cinema.

Miss Blu Mare ha visto la proclamazione di Covino Romina,

la giovane Miss che rappresenta appieno i canoni della bellezza mediterranea e di Miss Blumare, proveniente dalla Campania.

La veneta Ojoh Gioia Ewere  conquista la piazza d’onore

Tra le 60 finaliste provenienti da ogni parte d’Italia si sono distinte per la loro bellezza e semplicità, per la simpatia, eleganza, portamento e educazione sei ragazze di Miss Livorno, che hanno portato in alto i colori labronici conquistando riconoscimenti e titoli.

Protagoniste sulla scena di una manifestazione divenuta negli anni sempre più importante e prestigiosa, sono state la Miss Livorno in carica Ginevra Eschiti; Ilaria Frasca, Arianna Bini; Gaia Tinucci; Giulia Bertuccelli (finalista a Miss Livorno ‘22) e Vittoria Diop, che ha partecipato a Miss Livorno nel 2021, ma che ha conquistato il lasciapassare per accedere a Miss Blumare 2022 partecipando ad altre selezioni regionali promosse dall’Agenzia Arte & Moda di Massa (che ha curato il concorso in esclusiva per la Toscana, Liguria e Lombardia).

Tutte hanno ricevuto apprezzamenti e consensi da parte della giuria e dei tanti ospiti presenti.

A brillare tra le miss labroniche:

Vittoria Diop, diciassette anni, alta 1,70, studentessa al Liceo artistico;

ARIANNA BINI, quindici anni, alta 1,65, studentessa all’ITI di via Galilei

Il gran galà finale; ambientato nel teatro della nave, ha riservato la fascia della terza classificata a Vittoria Diop ed il titolo di sesta classificata a Arianna Bini.

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua