Attualità 14 Febbraio 2023

Missione in Libano, la Folgore subentra all’Aosta

Missione in Libano: cambio al Comando dell’ Italian National Support Element

Il Reggimento Logistico Paracadutisti Folgore subentra al Reggimento Logistico Aosta

 

Bandiera di Guerra del reggimento Logistico Folgore mentre affluisce nello schieramento

Livorno 14 febbraio 2023

Si è svolta alla base Millevoi a Shama, sede del Comando del Settore Ovest (Sector West) di UNIFIL (United Nation Interim Force in Lebanon) a guida italiana, la cerimonia di passaggio di autorità dell’Italian National Support Element  (IT-NSE) tra il Colonnello Giuliano Bilotta; Comandante del Reggimento Logistico Paracadutisti “Folgore” e il Colonnello Massimiliano Bravaccino; Comandante del Reggimento Logistico “Aosta” di Palermo.

Alla cerimonia di avvicendamento, presieduta dal Comandante del Settore Ovest di UNIFIL e Comandante del Contingente italiano (IT-NCC), Generale di Brigata Roberto Vergori, hanno partecipato autorità civili, militari e religiose locali.

“UNIFIL è una missione peculiare perché opera in un’area cruciale per la stabilità e la sicurezza del bacino del Mediterraneo e del Medio Oriente”.  Lo evidenzia l’IT-NCC, sottolineando che:

“la presenza dei Caschi Blu è fondamentale ed irrinunciabile per garantire la stabilità del Paese e per mantenere gli equilibri di un’area che presenta ancora oggi notevoli complessità”.

La missione italiana in Libano, a guida Brigata Paracadutisti Folgore, ha la responsabilità del Settore Ovest di UNIFIL (United Nation Interim Force in Lebanon).

Il settore si estende dalle aree periferiche della città di Tiro fino all’estremo sud del territorio Libanese, a ridosso dell’area di confine con Israele.  Le operazioni sono sotto l’egida delle Nazioni Unite, con i compiti principali di monitorare e prevenire la cessazione delle ostilità;  di supportare le Forze armate libanesi nella condotta delle attività di controllo nel Sud del Paese; di assistere la popolazione locale con i progetti di Cooperazione civile e militare.

Le attività svolte in Teatro Operativo sono condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI).

Il COVI é l’organo di staff del Capo di Stato Maggiore della Difesa, deputato alla pianificazione, coordinazione e direzione delle operazioni militari, delle esercitazioni interforze nazionali e multinazionali e delle attività a loro connesse.

SVS 5x1000 2024
Ekom Promo Mazzini Olandesi 19 giugno-1 Luglio
Inassociazione