Monica Pecori: “I rifiuti in inceneritore sono aumentati rispetto al 2014”

Monica Pecori consigliere regionale Toscana per Tutti (Tpt).

“Dalla relazione sull’inceneritore di Livorno (anno 2016) presente sul sito della Regione Toscana, si legge che la frazione secca/combustibile solido secondario proveniente da ATO Costa conferita al “termovalorizzatore” è stata di Ton 19.127,62 .
Dai dati a me pervenuti, la quantità è leggermente diversa, 18133,82; ma quello che salta agli occhi è che nel 2017, la quantità è aumentata di 6.000 tonnellate superando addirittura i valori del 2014, periodo pre-porta a porta. Facendo due conti su quanto si fa pagare Aamps per bruciare i rifiuti “esogeni” (tralasciando la questione NON MARGINALE dell’inquinamento ambientale CHE AUMENTA INVECE DI DIMINUIRE), una domanda sorge spontanea: siamo sicuri che lo STRUGGINO (come confidenzialmente chiamiamo noi livornesi l’inceneritore) CHIUDERA’ NEL 2021?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *