Provincia 31 Agosto 2017

Moria di pesci alla foce del Fosso Bianco a Rosignano

 

Sopralluogo e campionamenti da parte dei tecnici ARPAT nella serata di martedì 29 e la mattina del 30 agosto

Dopo l’intervento di qualche giorno fa a Rosignano, per odori di ammoniaca nell’aria, Arpat ritorna ad intervenire per la moria dei pesci

Moria di pesci alla foce del Fosso bianco (Rosignano - LI)

31/08/2017

Nel tardo pomeriggio di martedì 29 agosto, il Dipartimento ARPAT di Livorno ha ricevuto la segnalazione, da parte della Centrale operativa della Protezione civile, di una moria di pesci lungo la spiaggia prospiciente lo scarico a mare (il fosso bianco) dello stabilimento della Soc. Solvay Chimica Italia Spa di Rosignano Solvay.

Tecnici dell’Agenzia si sono subito recati sul posto, raccordandosi anche con personale del Comune di Rosignano – che nel frattempo aveva raccolto alcuni pesci spiaggiati e li portava al Servizio Veterinario ASL di Cecina per gli opportuni accertamenti – e con il personale presente in loco della Capitaneria di Porto Locamare Vada.

Dopo aver effettuato un campionamento istantaneo allo scarico generale verso le ore 21.00 per la ricerca del parametro ammoniaca e test di tossicità acuta, sono stati effettuati successivamente 6 campionamenti, 3 a sud e 3 a nord dallo scarico generale della Soc.Solvay, di acqua di mare finalizzati alla ricerca del parametro ammoniaca, considerata la problematica verificatasi nella prima parte della giornata nell’impianto Solvay.

Durante il prelievo dei campioni di acqua di mare, lungo la battigia, soprattutto nel tratto a sud dello scarico generale della Soc. Solvay, venivano ancora rinvenuti diversi pesci morti appartenenti alla specie Trachinotus ovatus (leccia stella) e alla specie Mugil cephalus (muggini/cefali).

Seguiranno aggiornamenti sulla base dei risultati delle analisi in corso.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento