Politica 5 Agosto 2022

Mozione indagine epidemiologica, opposizioni lasciano l’aula: “Presidente non ci tuteli”

Rosignano Marittimo CastelloRosignano Marittimo (Livorno) 5 Agosto 2022

“Presidente non ci tuteli “, è così che i gruppi FdI, Lega, M5S e Rosignano nel Cuore commentano quanto accaduto in consiglio comunale

I gruppi di minoranza proseguono:
“Nella riunione del Consiglio Comunale di Rosignano Marittimo, svolta in modalità telematica in data 28/7/2022, si è discusso una mozione presentata dai gruppi Movimento 5 Stelle e Rosignano nel Cuore

La mozione riguardava o la mancata realizzazione di una indagine epidemiologica sulle possibili relazioni tra inquinamento industriale e salute dei cittadini

Durante la discussione, la Presidente del Consiglio, non accorgendosi di avere il microfono aperto, ha
pronunciato questa frase:

“Quando viene Scarascia te lo fa lui lo studio epidemiologico”.

Questo commento è rivelatore di una posizione di parte che la fa risultare incompatibile con il suo ruolo di garanzia a tutela di tutti i Consiglieri (ma in particolare di quelli di minoranza).

La frase si sente chiaramente dalla registrazione della seduta che chiunque può facilmente riascoltare.

Alla ripresa dei lavori consiliari, in data 4/8/2022, i Consiglieri dei gruppi Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Movimento 5 stelle e Rosignano nel Cuore hanno contestato alla Presidente del Consiglio il suo comportamento, chiedendone le dimissioni immediate.

La Presidente nonostante abbia essa stessa ribadito di essersi espressa per nome e conto proprio ma a favore delle posizioni della maggioranza, confermando quindi l’accusa rivoltale dalle opposizioni, ha rifiutato di dimettersi

Per questo i Consiglieri dei gruppi Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Movimento 5 stelle e Rosignano nel Cuore hanno  abbandonato la seduta in segno di protesta la seduta consiliare, ritirando gli atti in discussione.

“La figura del presidente del consiglio comunale è posta a garanzia del corretto funzionamento di detto organo e della corretta dialettica tra maggioranza e minoranza, per cui la revoca non può essere causata che dal cattivo esercizio della funzione, in quanto ne sia viziata la neutralità e deve essere motivata, perciò, con esclusivo riferimento a tale parametro e non ad un rapporto di fiducia” (conforme, T.A.R. Puglia–Lecce, sent.n.528/2014,
Consigio di Stato-Sez.V, n.5605/2013, TAR Puglia-Sez.I n.38/2019)”

Gruppi consiliari Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Movimento 5 stelle, Rosignano nel
Cuore

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
EKOM, promozioni 19 luglio-1 agosto
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione