Cronaca 31 Ottobre 2020

Municipale, Perini (Lega): “Bocciate assunzioni, indennità e sfollagente”

“POLIZIA MUNICIPALE, PERINI (LEGA): “DAL SINDACO TANTI COMPLIMENTI MA ZERO FATTI”

Alessandro Perini, consigliere comunale Lega

Alessandro Perini, consigliere comunale Lega

Livorno 31 ottobre 2020

Il consigliere comunale della Lega, Alessandro Perini dichiara:

“La Maggioranza consiliare ha votato contro la mozione Lega che chiedeva per la Polizia Municipale:

nuove assunzioni, dotazione del manganello e riconoscimento indennità per rischi di servizio esterno

Dopo le costole rotte il sindaco Salvetti fa i complimenti alla Polizia Municipale. Poi però vota contro la dotazione dei manganelli e contro il riconoscimento di un’indennità per i rischi di servizio in esterno che abbiamo proposto come Lega.

Questa grave mancanza avviene in un contesto dove il Corpo risulta già sotto organico e con assunzioni promesse, ma mai realizzate.

Già prima dei fatti di Piazza Attias per la Lega avevo presentato una mozione per aumentare la capacità di intervento della nostra Polizia Municipale.

Infatti troppo spesso capita che i cittadini che chiamano le Forze dell’Ordine vengano invitati a contattare la Municipale, salvo poi scoprire che anche questa sia impossibilitata ad intervenire.

Per questo nel nostro atto chiedevamo prima di tutto 50 nuove assunzioni di agenti.

 

L’Amministrazione ha votato contro questa richiesta, eppure nel 2019 la Giunta aveva promesso 18 nuove assunzioni.

Peccato che ad un anno di distanza non hanno proceduto neanche a mezza assunzione e anche l’inizio della procedura non è neanche lontanamente in vista.

Nel frattempo, invece, nel solo 2020 andranno in pensione almeno 13 agenti.

Morale della favola: avremmo bisogno di almeno 30 nuove unità, ma ne perdiamo addirittura 13!

Chiedevamo poi la dotazione del manganello sfollagente e il riconoscimento di un’indennità come incentivo per gli agenti che svolgono il servizio in strada.

Queste sono proposte concretissime e di facile attuazione, visto che sono state definite sulla base dell’interlocuzione portata avanti con i rappresentanti del Corpo e dalle richieste direttamente avanzate dal sindacato di categoria.

Eppure niente da fare:

i manganelli furono acquistati 10 anni fa e da allora sono chiusi a chiave in una stanza, in attesa – ha detto l’assessora Ferroni – di capire se sono “conformi alla normativa”.

Forse dietro l’infinita lungaggine si nasconde qualcuno che preferisce avere agenti inermi?

In Piazza Attias avrebbero sicuramente potuto difendersi più efficacemente se ne fossero stati dotati.

Infine l’indennità di servizio esterno:

 

il PD ha avuto il coraggio di negare il maggior rischio che corrono gli agenti impiegati in strada rispetto al lavoro di ufficio.

“I nostri dipendenti sono tutti uguali”. Vero, ma non sono tutti esposti allo stesso grado di rischio.

Immagino che il prossimo passo sarà proporre l’abolizione totale della polizia; così come hanno fatto i loro “cugini d’America” in alcuni municipi sull’onda emotiva del Black Lives Metter, mentre gli attivisti del movimento spaccavano vetrine e saccheggiavano negozi.”

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento