Cronaca 4 Dicembre 2021

Munito di mazza danneggia tre auto, arrestato cittadino italiano

Livorno 4 dicembre 2021 – Munito di mazza danneggia tre auto, arrestato cittadino italiano.

Alle ore 20.50 di ieri, venerdì 3 dicembre, la sala operativa della Questura allertava la Volante ZARA su chiamata di una persona  che riferiva di un soggetto armato di mazza, o bastone, o oggetto similare che in viale Alfieri stava danneggiando delle auto in sosta.

Il soggetto veniva descritto alto circa 1,70 tarchiato con giacca grigia e jean’s e diretto in corsa oltre piazza Damiano Chiesa (quartiere Colline) in direzione Via di Salviano

Il cittadino riferiva inoltre alla centrale operativa di seguirlo “a vista”, e rimanendo collegato telefonicamente con la sala operativa.

In ragione della natura dell’intervento la Volante ZARA richiedeva anche il supporto di altra pattuglia

Il soggetto veniva intercettato  e fermato vicino al   sottopasso di via di Salviano

Dalla perquisizione sul posto però l’uomo non risultava avere mazza o cose similari in proprio possesso.

Gli agenti di una volante  provvedevano a ripercorrere il percorso fatto dal soggetto e nell’occasione venivano rinvenute 3 (tre) autovetture danneggiate e nell’ordine:

Mercedes C-220  veicolo posteggiato in viale Alfieri angolo via Badaloni presentava il lunotto posteriore completamente infranto.

Dacia Sandero  veicolo posteggiato in viale Alfieri angolo via Carega presentava il parabrezza anteriore completamente infranto

Lancia Y veicolo posteggiato in viale Alfieri fronte civici 81/85 presentava il cofano motore ammaccato

Nella ricerca di detti veicoli, in prossimità di via Alfieri 81-83 veniva identificata anche una persona che riferiva che intorno alle ore 20.55 trovandosi all’interno della sua abitazione di viale Alfieri , udiva un rumore di un possibile incidente stradale. Si affacciava dalla finestra e notava sulla via un soggetto che armato di una specie di mazza  colpiva alcune auto in sosta.

Il bastone  veniva rivenuto dagli agenti volante  in piazza Damiano Chiesa tra due veicoli in sosta  e sequestrato.

Venivano quindi formalizzate sul posto le denunce-querele dei proprietari delle autovetture oggetto di danneggiamento.

L’autore del fatto , cittadino livornese cl. 81 , già gravato da precedenti, veniva tratto in arresto per:

DANNEGGIAMENTO Art. 635 C.P. con le seguenti aggravanti;

AVER USATO VIOLENZA SULLE COSE Art. 625/1 0p.1 C.P. –4:

AVER COMMESSO IL FATTO SU COSE ESPOSTE A PUBBLICA FEDE Art. 625/ 1 0p.7 C.P.

Il pubblico ministero di turno  ne disponeva l’associazione al domicilio .

 

CONDIVIDI SUBITO!
Inassociazione