Cronaca 30 Novembre 2017

Niente Imu per OLT, il PD inserisce emendamento in legge di bilancio per esentare le piattaforme

Filippo Nogarin: “Il partito democratico è il partito delle lobby.”

Filippo Nogarin:

“Il partito democratico è il partito delle lobby.
Da oggi non ci sono più dubbi.

Il senatore dem del Veneto, Giorgio Santini, ha infatti infilato un emendamento nella legge di bilancio che di fatto esenta le piattaforme di rigassificazione dal pagamento dell’Imu.

Dopo le norme ad personam, eco quelle ad aziendam. Non possiamo infatti far finta che questo provvedimento di 9 righe, aggiunto in fretta e furia, non sia la diretta conseguenza dell’avviso di accertamento che come Comune di Livorno abbiamo inviato poco più di un mese fa all’OLT OFF SHORE LNG TOSCANA SPA, su sollecitazione della Guardia di Finanza.
Un avviso di accertamento da oltre 24 milioni di euro, per non aver mai accatastato la struttura – che è ancorata al fondale e non ha più il motore – e non aver versato l’Imu nel 2014 e 2015.

Nel febbraio 2014 la Cassazione ha stabilito che le piattaforme petrolifere sono tenute a pagare l’Imu. Oggi invece il Pd ha deciso che i rigassificatori sono esentati.
Come al solito l’interesse di pochi, potenti, contrasta con quello della stragrande maggioranza dei cittadini.
Spero davvero che i senatori e i deputati, in particolare quelli legati al nostro territorio, boccino questo emendamento scandaloso. Solo così potranno tornare a guardarsi allo specchio.”

OLT Offshore LNG Toscana S.p.A. è la società proprietaria del Terminale galleggiante di rigassificazione “FSRU Toscana”; dapprima ne ha sviluppato il progetto ed oggi si occupa della gestione dell’infrastruttura. Gruppo Iren, anche attraverso la partecipata ASA, e Uniper detengono complessivamente circa il 97,31% del capitale. La governance è paritetica fra i due soci di maggioranza.

CONDIVIDI SUBITO!