Cronaca 14 Luglio 2021

Nomine Usl, Luigi Franchini nuovo responsabile dell’Educazione e Promozione della Salute

Luigi Franchini

Luigi Franchini

LIVORNO, 14 luglio 2021

Luigi Franchini è il nuovo responsabile della Unità Operativa dell’Educazione e Promozione della Salute area Sud (Livorno e Pisa), nell’ambito del Dipartimento di Prevenzione aziendale.

Franchini si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università di Pisa; nel 2006 si è specializzato in Igiene e Medicina Preventiva sempre all’Università di Pisa e nel 2012 ha conseguito il master universitario di secondo livello in “Diagnosi e cura dell’Obesità” organizzato dal il Dipartimento di Endocrinologia e Metabolismo, Ortopedia e Traumatologia, Medicina del Lavoro dell’ateneo pisano. Dal 2007 al 2008 ha lavorato presso l’U.O Igiene degli Alimenti e della Nutrizione della ASL 12 di Viareggio in qualità di vincitore della Borsa di Studio “La valutazione di efficacia nel counseling nutrizionale”.

Nello stesso periodo ha svolto attività di dirigente medico presso l’U.F. Igiene e sanità Pubblica della Bassa Val di Cecina in virtù di un incarico di attività territoriali programmate della ASL 6 di Livorno, occupandosi di Sanità Pubblica, Medicina Legale e più specificamente del Settore Edilizia.

Dal 2008 al 2021 ha svolto attività di dirigente medico a tempo pieno e indeterminato presso l’U.O.S. Igiene degli Alimenti e poi presso l’U.F Igiene Pubblica e Nutrizione dell’Azienda USL 12 di Viareggio e Azienda USL Toscana Nord Ovest (dal 1° gennaio 2016), occupandosi di prevenzione ed educazione nutrizionale, gestendo l’ambulatorio di counseling nutrizionale, organizzando le campagne ministeriali di sorveglianza nutrizionale  “OKkio alla Salute” e “HBSC” in qualità di referente aziendale per le zone Versilia e Livornese, collaborando a progetti regionali del PRP come  “Pranzo Sano fuori Casa”, “Pranzo sano a Scuola” “Istituti Alberghieri e Agrari per la Salute”,   progetto WHP, progetto Guadagnare Salute per la promozione dei corretti stili di vita.

Oltre ai progetti sviluppati sul territorio e con le amministrazioni comunali, le scuole, terzo settore, si è occupato di valutazione e validazione dei piani nutrizionali, sopralluoghi per la valutazione della applicazione dei piani nutrizionali nelle scuole e nelle RSA e rapporti con le commissioni mensa. Innumerevoli sono state le collaborazioni con i Servizi Aziendali come ad esempio con la Medicina dello Sport e del SerD in Versilia, organizzando corsi per walking-leader, eventi e giornate formative rivolti alla popolazione generale ed a fasce di popolazione a rischio (varie edizioni del Festival della Salute; partecipazione ad Expo Milano 2015; Progetto di Educazione Nutrizionale ERSU, andato in onda in diretta nazionale su RAI 3), con la riabilitazione cardiologica Ospedale Unico della Versilia per il counseling nutrizionale di gruppo ai pazienti, con il Consultorio per il counseling nutrizionale ai giovani, con la Diabetologia per corsi teorico-pratici di cucina ai diabeti, con la  Gastroenterologia per lo sportello Celiachia, con la  UF  SASPV (Sanità Animale e Sicurezza Pubblica Veterinaria), relativamente all’ambito della sicurezza alimentare e acque potabili e come membro del Nucleo Operativo Locale della Commissione Multidisciplinare di Vigilanza delle RSA.

Dal Febbraio del 2020, come Dirigente Medico IPN, è stato impegnato nella gestione dell’emergenza COVID19.

“La promozione della salute e del benessere individuale costituisce uno dei principali obiettivi del Servizio Sanitario Nazionale – evidenzia Luigi Franchini – La promozione della salute è chiamata a caratterizzare le politiche sanitarie non solo per prevenire una o più condizioni patologiche ma anche per creare empowerment di comunità, per mantenere o migliorare il capitale di salute e promuovere benessere. Il setting “Scuola” rappresenta uno degli ambiti privilegiati di intervento dell’Educazione e Promozione della Salute ma non è il solo. L’ambiente di lavoro rappresenta un altro setting strategico in cui le persone possono essere più facilmente raggiunte e coinvolte, ma anche la comunità, i servizi sanitari, le città sono tutti facilitatori per le azioni di promozione della salute”.

La Struttura dell’Educazione e Promozione della Salute, in accordo con il settore educativo scolastico, si occupa di realizzare sia progettualità regionali, quali ad esempio “Stretching in classe” (per la promozione dell’attività motoria, della corretta alimentazione e del benessere in ambito scolastico) ed “Unplugged” (per la prevenzione dell’iniziazione all’uso di sostanze tra gli adolescenti), rivolte ai bambini della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado, sia progettualità d’iniziativa come ad esempio il progetto “Benessere a scuola ai tempi del COVID19” che ha visto la partecipazione, nell’anno scolastico appeno concluso, di circa 150 docenti fra le province di Pisa e Livorno e che ha fornito agli insegnanti e agli studenti nuovi strumenti per gestire le criticità relazionali, didattiche e psicologiche insite nel protrarsi per mesi di una didattica necessariamente a distanza che ha annullato l’ambiente scuola come luogo fisico di scambio, condivisione e crescita. Il piano annuale delle attività dell’Educazione e Promozione della Salute differenziato per ambiti territoriali (zone Livornese, Valli Etrusche, Elba, Pisana e Valdera) sarà pubblicato a breve sul sito aziendale.

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Ekom, promozioni 28 settembre-11 ottobre
SVS 5x1000
Inassociazione
Ekom, promozioni 12-25 ottobre