Cronaca 16 Settembre 2019

Non si ferma all’Alt della polizia, inseguito e fermato minore livornese

Livorno 16 settembre 2019 – Nella serata di venerdì 13.09.2019, in via Lavagna, il personale della Squadra Volante intorno alle ore 23:00 interveniva per uno scooter che non si era fermato all’alt e si dava alla fuga

Il soggetto in questione veniva inseguito a sirene spiegate e, una volta bloccato, veniva accompagnato presso gli uffici di polizia dove, oltre a restituire il veicolo in questione al legittimo proprietario, veniva denunciato per il  reato di ricettazione (dove si prevede come pena base la reclusione da 2 a 8 anni e la multa da 516 a 10.320 euro)  e per l’altrettanto importante delitto di resistenza a Pubblico Ufficiale (che risulta penalmente sanzionato con la reclusione da 6 mesi a 5 anni),

Il minorenne livornese di 14 anninon é stato successivamente affidato all’esercente la responsabilità genitoriale che veniva ammonito  sull’esigenza di esprimere un più stringente controllo nei confronti del ragazzo.

Al fine di mettere a freno la recrudescenza di simili episodi criminali che vedono protagonisti giovani conducenti di veicoli i quali, costringendo le forze dell’ordine a lunghi inseguimenti, pongono in pericolo sé stessi e gli altri utenti della strada compresi i pedoni, in piena sintonia con le competenti Procure della Repubblica, nei casi in cui il conducente di un veicolo non si ferma e tenti di sfuggire al controllo di polizia, gli agenti operanti procedono infatti, oltre che alle occorrenti contestazioni delle accertate violazioni in materia di codice della strada, alla denuncia dinnanzi all’Autorità Giudiziaria del conducente per resistenza a pubblico ufficiale

CONDIVIDI SUBITO!