Comune di Livorno 15 maggio 2018

Nuovo bando per il praticantato presso l’Avvocatura del Comune di Livorno

Domande entro lunedì 4 giugno

 Nuovo bando per il praticantato presso l’Avvocatura del Comune di Livorno

 I posti disponibili per l’esercizio della pratica forense sono tre. La durata massima del praticantato è di 12 mesi

Livorno, 15 maggio 2018 – È aperto un nuovo bando per l’esercizio della pratica forense presso il settore Avvocatura del Comune di Livorno.

L’avviso di selezione, finalizzato alla formazione di un elenco di soggetti idonei, è pubblicato sul sito internet del Comune di Livorno (www.comune.livorno.it > Servizi Online > Concorsi e Selezioni > Selezioni > Procedure comparative) e scade lunedì 4 giugno.

Il praticantato, propedeutico all’accesso alla professione forense, avrà la durata massima di un anno. A decorrere dal settimo mese di pratica forense, al praticante verrà corrisposto un rimborso forfettario nella misura di 500 euro lordi mensili.

I posti disponibili per questo bando sono tre. Si procederà preliminarmente all’attivazione un praticantato, a cui seguirà l’inserimento di altre due unità a distanza di almeno due mesi dalla prima attivazione.

Per partecipare alla selezione occorre essere in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nel Registro dei Praticanti, previsto dalla disciplina dell’ordinamento della professione forense (legge 31 dicembre 2012, n. 47) e non avere un’anzianità di iscrizione nel Registro superiore a sei mesi.

La selezione avverrà per titoli e per colloquio.

La precedente selezione, conclusasi il 12 aprile scorso, ha portato alla formazione di una graduatoria composta da tre idonei, di cui due hanno rinunciato per motivi personali e una ha già iniziato il praticantato presso l’Avvocatura civica.

Per garantire la massima partecipazione, questa nuova selezione prevede, rispetto alla precedente, criteri meno restrittivi dal punto di vista dei titoli (è sufficiente un voto di laurea non inferiore a 94/110, mentre nella precedente selezione venivano prese in considerazione anche le votazioni riportate in alcuni esami fondamentali).

Come presentare domanda

La domanda (redatta utilizzando lo specifico modulo e indirizzata all’Avvocatura del Comune di Livorno, Piazza del Municipio 1, 57123 Livorno) deve essere presentata entro lunedì 4 giugno, con consegna a mano presso l’ URP del Comune di Livorno, o invio tramite raccomandata con avviso di ricevimento, o per posta elettronica certificata all’indirizzo comune.livorno@postacert.toscana.it (maggiori dettagli sono disponibili sul bando).

Modalità di svolgimento del praticantato

L’attività di praticantato forense espletata presso l’Avvocatura del Comune si caratterizza essenzialmente sotto due aspetti:

  1. a) formazione teorico-pratica mediante affiancamento agli Avvocati dell’Avvocatura Comunale nella stesura di atti, memorie e pareri, nonché nello svolgimento di approfondimenti dottrinari e giurisprudenziali;
  2. b) partecipazione alle udienze giudiziali in affiancamento ai legali dell’Avvocatura e secondo le disposizioni di legge.

Parte integrante della pratica forense, inoltre, è costituita dallo svolgimento degli adempimenti rientranti nell’attività procuratoria presso gli Uffici Giudiziari (quali cancellerie, segreterie, ufficio notifiche, ecc).

Al fine di svolgere in modo proficuo queste attività, il tirocinante deve garantire una presenza assidua e costante presso gli uffici dell’Avvocatura Comunale.

Lascia il tuo commento