Cronaca 14 Ottobre 2021

Nuovo Piano Operativo e contestuale variante al Piano Strutturale, la Giunta dà il via al procedimento di approvazione

L’assessore Viviani: “Saranno anche attivati tavoli e intese con i Comuni vicini e con altri enti e soggetti come l’Autorità di Sistema Portuale con la quale l’Amministrazione sta già lavorando al Documento di Pianificazione Strategica di Sistema”

 

Nuovo Piano Operativo e contestuale variante al Piano Strutturale la Giunta dà il via al procedimento di approvazioneLivorno, 14 ottobre 2021

Con la Delibera di Giunta n. 547 di ieri, 12 ottobre, l’Amministrazione Comunale ha dato avvio al procedimento di formazione del nuovo Piano Operativo e contestuale variante al Piano Strutturale, approvando i documenti predisposti dall’Ufficio di Piano.

Il Piano operativo è lo strumento urbanistico che individua e disciplina gli interventi di tutela e valorizzazione, di organizzazione e trasformazione del territorio.

Con il Piano Operativo si dà attuazione al Piano strutturale e verrà completamente sostituita e semplificata la normativa contenuta nell’attuale Regolamento Urbanistico.

Per la prima volta il Piano Operativo viene realizzato interamente dagli uffici comunali, e saranno integrati e portati a coerenza fra loro i piani di settore comunale per poterli gestire più efficacemente (Piano contro l’Inquinamento acustico, Piano per l’eliminazione delle barriere acustiche, Piano del Verde, Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, etc).

Il Documento di Avvio del procedimento di formazione del Piano Operativo e della contestuale variante al Piano Strutturale si compone di 9 capitoli e 4 allegati, nei quali si definiscono gli obiettivi che l’Amministrazione comunale intende perseguire e le azioni che intende porre in essere. Sono allegati lo stato di attuazione degli strumenti urbanistici, un estratto delle indagini sulle aree produttive. Contestualmente è avviata la procedura di Valutazione Ambientale Strategica, pertanto è stato approvato anche il Documento Preliminare di VAS.

In estrema sintesi, si può dire che il Documento si suddivide in tre parti fondamentali.

La prima parte fornisce il quadro di lettura del contesto entro il quale si è mossa l’Amministrazione fino a questo momento, sotto il profilo normativo, della pianificazione vigente , della pianificazione in corso, che porterà a profondi mutamenti di intere parti della città (basti pensare alla realizzazione del Nuovo Polo Ospedaliero).

La seconda parte guarda al futuro, all’attuazione di quelle che sono le azioni di programmazione strategica di livello superiore, già pianificate dall’Amministrazione, che danno vita al disegno di una città nuova, “Livorno città di città” ed ai sette assi su cui si vanno ad incardinare gli obiettivi e le azioni del nuovo Piano Operativo e della contestuale variante al Piano Strutturale:

città europea e mediterranea

città d’acqua

città dello sport e del benessere

città verde, sostenibile e resiliente

città accessibile e inclusiva

città dei quartieri e della prossimità

città produttiva .

Si tratta complessivamente di 27 obiettivi e 84 azioni, che, grazie anche ai contributi che arriveranno dal percorso di partecipazione, potranno essere ulteriormente affinati e specificati nel corso della formazione del Piano Operativo.

La terza parte riguarda la partecipazione della società civile al processo di formazione dei nuovi strumenti urbanistici, che sarà sviluppata attraverso un programma di iniziative di informazione e partecipazione della cittadinanza , in continuità con la Campagna di ascolto svolta preliminarmente all’inizio dell’attività di redazione del Documento.

L’Amministrazione  emanerà anche un Avviso Pubblico in modalità telematica al fine di raccogliere a scopo consultivo proposte e progetti per ognuno dei sette assi sopra ricordati, così da poter meglio adeguare i nuovi strumenti urbanistici alle aspettative/ e alle esigenze delle diverse categorie economiche, professionali, sociali.

L’assessora all’Urbanistica Silvia Viviani ringrazia l’Ufficio di Piano e auspica che “un percorso così complesso e al contempo tanto significativo possa essere utile e coinvolgente per tutti, in modo da condividere idee e interventi per per il futuro della città”.

“A tal fine – sottolinea – saranno anche attivati tavoli e intese con i Comuni vicini e con altri enti e soggetti come l’Autorità di Sistema Portuale con la quale l’Amministrazione sta già lavorando al Documento di Pianificazione Strategica di Sistema. Fra i temi affrontati nell’Avvio del Piano richiama “lo sport e le pratiche diffuse per il benessere psicofisico; le bonifiche, la re-industrializzazione ecologicamente orientata e l’attrazione d’impresa innovativa; lo sviluppo infrastrutturale fondato sulle relazioni fra porto, aeroporto e interporto; la risposta alla domanda di casa; l’offerta dei servizi di prossimità e la riqualificazione dei quartieri con il sostegno della rete del commercio di vicinato, delle scuole e dei presìdi sociali; la rigenerazione dei luoghi dismessi e abbandonati; l’incremento delle reti verdi e blu con particolare riferimento ai rapporti ambientali e funzionali fra mare e collina e agli itinerari turistici; la promozione dell’agricoltura urbana; la diversificazione economica.”

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Ekom, promozioni 12-25 ottobre
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
SVS 5x1000
Inassociazione