Cronaca 15 Ottobre 2020

Nuovo polo tecnologico al Forte San Pietro, il Comune cerca progettista  per il recupero di due edifici

Un nuovo polo tecnologico e incubatore di impresa al Forte San Pietro-Vecchi Macelli:

pubblicato il bando per l’individuazione di un progettista  per il recupero di due edifici

Simoncini: “Al via una importante operazione candidabile tra le proposte del Recovery Fund”

forte san pietroLivorno, 15 ottobre 2020

E’ stato pubblicato sulla piattaforma Start un bando per l’individuazione del progettista dell’intervento di recupero del Forte san Pietro-Vecchi Macelli, con scadenza al 3 novembre.

Qui il link al bando:

https://start.toscana.it/tendering/tenders/017419-2020/view/detail/1

Più in dettaglio la procedura riguarda l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura, finalizzati alla progettazione definitiva, esecutiva e direzione lavori per il recupero di due edifici che ospiteranno il nuovo Polo Urbano per l’Innovazione della Città di Livorno (Polo tecnologico e incubatore di impresa).

“Si tratta di una importante operazione – illustra l’assessore allo Sviluppo economico e all’Innovazione Gianfranco Simoncini – finanziata nell’ambito dell’Accordo di Programma siglato nel 2019 tra Comune di Livorno e Regione Toscana, per un totale di 5 milioni di euro, di cui 3 milioni destinati alla riqualificazione dell’area del Forte San Pietro e 2 milioni per contributi alle imprese livornesi attraverso i 2 bandi regionali “Protocolli di Insediamento” e “Voucher per la microinnovazione e per le industrie creative”.

“Mi preme sottolineare – evidenzia Simoncini – che, dopo il blocco dovuto al lockdown, si dà avvio non solo al recupero di una antica area di grande interesse per la città, ma in prospettiva anche alla creazione una cerniera di collegamento città-porto: un piano che inseriremo tra le nostre proposte per il Recovery Fund. Sarà un intervento di valorizzazione e riqualificazione dell’intera città, specie se visto in collegamento con il futuro spostamento del Rivellino progettato da Asa, che ha posto il progetto nel piano aggiuntivo che con le altre realtà dell’Ato sta presentando al Governo”.

“Questa nostra idea di riqualificazione di edifici e di un’intera area cittadina attraverso la creazione di un polo tecnologico, in collegamento con l’operazione green di Asa – conclude l’assessore – è appunto una delle questioni che vorremmo inserire con maggiore forza nel Recovery Fund, che ha tra le sue linee guida l’innovazione e i miglioramenti in termini di sostenibilità ambientale”.

A SEGUIRE DETTAGLI SULL’ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO URBANO PER L’INNOVAZIONE DELLA CITTA’DI LIVORNO

Premesse:

Interventi di riqualificazione del Forte San Pietro per un totale di 3 milioni di euro di cui:

euro 150,000 per la realizzazione di un Masterplan dell’intera area (da realizzare)
euro 2,850,000 per il recupero infrastrutturale del Forte San Pietro

E’ stata pubblicata la procedura di gara per l’affidamento del servizio di Progettazione Definitiva, Progettazione Esecutiva e DL del 1° lotto

Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione: 03/11/2020

Si tratta del recupero di 2 edifici (indicati come edificio B ed edificio C) compresi nel Lotto 1 all’interno del Forte S, Pietro, area che accoglierà il nuovo Polo urbano per l’innovazione di Livorno, finanziato nell’ambito dell’Accordo di Programma siglato nel 2019 tra Comune di Livorno e Regione Toscana, per un totale di 5 milioni di euro, di cui 3 milioni sono destinati alla riqualificazione dell’area del Forte San Pietro e 2 milioni per contributi alle imprese livornesi attraverso i 2 bandi regionali “Protocolli di Insediamento” e “Voucher per la microinnovazione e per le industrie creative” (le cui risorse sono già terminate),

L’appalto ha per oggetto l’affidamento di servizi attinenti l’Ingegneria e l’Architettura,

I servizi oggetto dell’appalto sono:

– l’elaborazione completa del progetto definitivo;

– la direzione lavori

– l’elaborazione completa del progetto esecutivo;

 

Il corrispettivo a base di gara al netto di oneri previdenziali e assistenziali e dell’IVA è pari

ad euro 342.047,48,

L’importo presunto dei lavori risultante dall’Analisi di fattibilità del Lotto I è pari ad euro

1.830.000,00

– La durata complessiva del contratto relativa all’espletamento della progettazione definitiva è

pari a 180 giorni;

–  durata complessiva del contratto relativa all’espletamento della progettazione esecutiva è

pari a 90 giorni;

La durata complessiva del contratto relativa all’espletamento dell’incarico di Direzione

Lavori è stimata in 455 giorni.

Altre notizie relative al Polo:

nell’ambito dell’Accordo di Programma è prevista anche l’individuazione di un Soggetto Animatore del Polo tecnologico,

L’Amministrazione comunale ha pubblicato, durante l’estate, il bando di gara che è rimasto aperto fino al 24 agosto2020,

L’apposita Commissione di gara sta ultimando la valutazione delle offerte tecniche ed economiche pervenute.

Si prevedono i seguenti tempi:

aggiudicazione: dicembre 2020
avvio attività da parte del nuovo Soggetto animatore: entro il mese di gennaio 2021.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento