Ambiente 20 Gennaio 2019

Operazione Calafuria: recuperato anche un cassonetto, ripulita spiaggia e discesa a mare

Grande successo per la cosiddetta OPERAZIONE CALAFURIA organizzata stamani da RESET e Acchiapparifiuti sul litorale di Calafuria.

Avevamo trovato un vecchio cassonetto dei rifiuti rotolato nei pressi della discesa a mare di Punta Pacchiano incastrato tra la vegetazione. Abbiamo chiesto aiuto alla ditta Bettarini che a Livorno è leader nella movimentazione e dispone di un vasto parco di mezzi pesanti e di autogru. Massimo Bettarini, uno dei soci, si è mostrato molto sensibile e felice di intervenire per liberare la scogliera da questo rifiuto ingombrante.

Con l’occasione è stata organizzata una pulizia delle discese a mare che da anni sono piene di spazzatura incastrata tra la vegetazione. All’appello hanno risposto con entusiasmo più di cento persone, tanti bellissimi giovani, di varie associazioni arrivati anche da Firenze, Pisa, Lucca e Prato.

La scogliera livornese è di una bellezza spettacolare ma anche abbastanza impervia e i volontari, in alcuni punti, per raggiungere gli oggetti da portar via, si sono dovuti calare con le corde. 

Sono stati estratti rifiuti di ogni tipo, per la maggioranza bottiglie di vetro, plastica e lattine ma è stato trovato anche un lavandino, pneumatici da camion, caschi, ferro e molto altro. Su una lattina si è potuto leggere la data: 1986. E questo a dimostrazione di quanto certi materiali siano veramente inquinanti e indistruttibili e, purtroppo, le nostre scogliere ne sono piene. 

L’AAmps, che ha portato via i rifiuti, ha comunicato che il peso della spazzatura rimossa supera la tonnellata.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento