Politica 4 Marzo 2021

Oscurati canali social di Potere al Popolo Livorno. “Su segnalazione di fascisti, siamo accusati di incitamento all’odio”

Livorno 4 marzo 2021

Potere al Popolo Livorno annuncia ancora una volta l’oscuramento dei suoi canali social per incitamento all’odio e spiega la situazione

Il comunicato di Potere al Popolo Livorno:

“Vorremmo segnalare anche un grave fatto:

pochi giorni fa la pagina Facebook di Potere al Popolo Livorno ed il profilo Instagram, sono stati oscurati.

 

Sono state le innumerevoli segnalazioni organizzate e sistematiche a nostri vecchi post (alcuni addirittura risalenti alla scorsa estate) che hanno fatto prendere questa assurda decisione al social network.

In pratica per le segnalazioni dei fascisti, o comunque di persone che ritengono scomode le nostre idee e le nostre analisi; Potere al Popolo Livorno è stato accusato di incitamento all’odio, quando invece denunciavamo cosa è stata in passato la dittatura nazifascista in alcuni nostri post.

Ma l’algoritmo ne ha interpretato al contrario i contenuti guardando soltanto alcune immagini.

 

Questi fatti sono avvenuti nei giorni immediatamente successivi alla pubblicizzazione delle nostre iniziative di raccolta firme per la legge di iniziativa popolare contro la propaganda nazifascista lanciata dal sindaco di Sant’Anna di Stazzema.

Oggi vorremmo chiedere a tutti voi che leggete questo post, di condividerlo e di seguirci sulla nostra nuova pagina Facebook che purtroppo abbiamo dovuto creare:

Potere al Popolo – Livorno.

Il nuovo contatto Instagram è poterealpopolo.livorno_

 

La pagina Facebook di Potere al Popolo Livorno era la terza pagina più seguita a livello nazionale della nostra organizzazione con quasi 9 mila like di persone che restavano aggiornate sulle nostre analisi e le nostre attività politiche.

Un’ultima riflessione, che abbiamo già fatto più volte in passato, vorremmo riservarla al potere dei social network e al fatto che:

forse dovremmo cominciare a chiederci se sia giusto che tutto questo potere comunicativo sia in mani private

 

E ancor più che sia gestito da algoritmi e da macchine che possono decidere da sole cosa sia vero e cosa no; chi merita di poter esprimere la sua opinione e chi invece deve essere zittito per sempre.

In passato abbiamo fatto questa riflessione anche andando contro corrente rispetto a chi esultava per la chiusura di profili social di coloro che erano avversari politici. Pensiamo che sia invece importante riflettere su quanta libertà che stiamo perdendo e quanto potere stiamo delegando ad altri che in realtà pensano al loro profitto.

Grazie ancora a chi ha condiviso e condividerà questo post, e a chi vorrà seguirci sui social”.

 

Potere al Popolo – Livorno

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione