Cronaca 20 marzo 2020

Partite iva, Inps: “domande aperte e nessun click day”

Livorno 20 marzo 2020 – Partite Iva, Inps: “Nessun click day ma domande aperte”

L’Inps spenge le polemiche sul Click Day per le partite iva cone sembrava previsto dal decreto Cura Italia

“Non c’è essun click day”. Parola dell’Inps che con una nota mette a tacere le polemiche dopo che ieri era circolata l’ipotesi di una finestra per l’invio telematico delle domande dedicate al bonus autonomi.

Parliamo dei 600 euro, che il decreto Cura Italia garantisce – intanto per il mese di marzo – a partite Iva, liberi professionisti e co.co.co.

Non ci sarà una lasso di tempo massimo entro il quale fare richiesta con una corsa a chi arriva per primo.

Purtroppo, c’è stato un grande fraintendimento su questa formula”.

“Inoltre il vice ministro dell’Economia Antonio Misiani riferendosi al bonus di 600 euro previsto per autonomi e partite Iva, ha assicurato al Sole 24 Ore Radiocor: «Non ci sarà nessun click day, le risorse sono ampiamente sufficienti perché calcolate sull’intera platea potenziale. Se le domande dovessero essere eccedenti lo stanziamento, rifinanzieremo la misura con il decreto di aprile”

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento