Politica 14 Giugno 2021

PD: aperta l’agorà sulla mobilità sostenibile, Bruno Bastogi coordinatore. Come partecipare

 

auto verde mobilità sostenibile ambienteLivorno 14 giugno 2021

Il Partito Democratico di Livorno apre le prime agorà in anticipo rispetto a quanto verrà fatto a livello nazionale su proposta di Enrico Letta.

Le agorà rappresentano uno strumento per aprire il Partito Democratico al contributo di movimenti, associazioni, esperienze, ai singoli cittadini per alimentare un confronto sul futuro del nostro Paese.

Nel coso specifico del futuro della città di Livorno.

La prima Agorà che sarà aperta a livello cittadino riguarderà la mobilità sostenibile.

 

Una scelta precisa che avviene a circa un mese dall’approvazione da parte del Consiglio Comunale del Piano della Mobilità Urbana Sostenibile.

L’agorà sulla mobilità sostenibile può accompagnare il percorso attuativo del PUMS favorendo un confronto tra singoli cittadini, comitati, associazioni ambientaliste e categorie economiche.

“Abbiamo chiesto a una personalità esterna al Partito Democratico di coordinare i lavori dell’agorà sulla mobilità sostenibile, dimostrando concretamente la volontà dello stesso Partito Democratico di aprirsi alle esperienze e alle competenze presenti nella società livornese.

Ringraziamo pertanto Bruno Bastogi per la disponibilità data a fare questo percorso. Bruno Bastogi ha una lunga esperienza e competenza nell’ambito del Trasporto Pubblico Locale grazie alle diverse mansioni ricoperte nell’aziende partendo come conducente di linea fino ad essere capo area pianificazione, gestione e controllo della rete del trasporto pubblico locale presso CTTNORD.

Una proposta, quella di Bruno Bastogi, che manifesta chiaramente una grande attenzione del Partito Democratico sul trasporto pubblico locale quale veicolo fondamentale per riequilibrare la mobilità verso quella sostenibile.

Il Piano della Mobilità Urbana Sostenibile è uno strumento di pianificazione strategica che si pone l’obiettivo di ampliare l’offerta della mobilità.

 

Gli studi e le statistiche collegati al PUMS ci indicano che il 68% dei livornesi utilizza per gli spostamenti i mezzi privati (auto/moto) contro il 12% che utilizza il Trasporto Pubblico Locale e il 19,9% che invece usufruisce della mobilità attiva (bicicletta, piedi). Inoltre, negli spostamenti interni alla città, il 30% utilizza i mezzi privati per una distanza inferiore ai 2 Km.

Qua c’è lo spazio per una vera rivoluzione culturale, valorizzando, la mobilità ambientalmente sostenibile e mettendo al centro la sicurezza delle persone. A questa finalità il PUMS deve essere funzionale.

Spesso, errando, si associa il PUMS esclusivamente alla mobilità attiva collegata in particolare all’utilizzo della bicicletta e questo è dovuto ai molti interventi, alcuni dei quali progettati dalla precedente Giunta Nogarin, per la realizzazione di piste e corsie ciclabili. Il Biciplan in sostanza è una parte del PUMS.

 

Dentro il PUMS trovano uno spazio significativo il Trasporto Pubblico Locale, il piano della sosta, le zone a traffico limitato, la rigenerazione urbana, le zone 30 insieme ai progetti e investimenti sulla mobilità verso Pisa e verso sud, dove, tra l’altro, si rilancia l’idea del lotto 0 per trasformare il Romito una strada integrata con il Parco delle Colline Livornesi.

Questo per ricordare la complessità dei temi e dei progetti affrontati dentro il PUMS sul quale saremo impegnati nei prossimi giorni a promuove un confronto pubblico.

Per partecipare ai lavori dell’agorà sulla mobilità sostenibile è sufficiente inviare i propri contatti via mail al seguente indirizzo: agoralimobilitasost@gmail.com

Federico Mirabelli, Segretario Partito Democratico Livorno

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
SVS 5x1000
Inassociazione