Politica 31 Gennaio 2020

PD:“Speak up! Livorno 2030” il resoconto su turismo e commercio

Investire sul commercio e il turismo per il rilancio della città

Il PD Livorno va a congresso. Già indicati i due segretariLivorno 31 gennaio 2020 – Il terzo incontro del programma “Speak up! Livorno 2030” promosso dal Partito Democratico si tenuto sul tema del commercio e dei turismi, due settori chiave della nostra economia cittadina. Costruire insieme agli operatori e ai cittadini la Livorno del futuro, più moderna, solidale e legata alla innovazione, è l’obiettivo del programma e anche, come confermato nell’ultimo incontro l’obiettivo degli operatori del commercio. Vi hanno partecipato rappresentanti delle categorie, del comune e l’Assessore regionale al commercio e turismo Stefano Ciuoffo.

Ma se il commercio a Livorno, come confermato dall’Assessore Garufo del Comune, rappresenta un comparto con un alto indice di occupazione (nel solo mercato centrale e nell’area via Buontalenti, Piazza Cavallotti, gravitano circa 500 attività con una occupazione di circa 1000 unità) è anche l’anello debole di uno sviluppo economico contraddittorio, come quello che ha avuto la nostra città negli ultimi anni.

Abbiamo avuto due recenti sviluppi del commercio, ha sottolineato il rappresentante della Confesercenti: il primo dopo la grande crisi del 2008 e che ha visto riversarsi nelle attività della piccola distribuzione molti espulsi dal ciclo produttivo manifatturiero, per cui si è abbassato il livello professionale stesso del comparto; e un successivo evento, attualmente in corso, che molti di queste attività sono andate in crisi.

Siamo pronti a collaborare e a rendere concreti i nostri progetti di sviluppo hanno sostenuto i vari commerciano presenti, per lo più rappresentanti di quelli che vengono definiti Centri Commerciali Naturali che gravitano attorno a centri nevralgici della città (Piazza XX settembre, Mercato Centrale, Colline, ecc.)  e l’Assessore Garufo, che fin dall’inizio del suo mandato ha lavorato principalmente fianco a fianco con i commercianti puntando soprattutto ad unirli su una visione ampia di sviluppo, ha assicurato che l’amministrazione comunale ha soprattutto l’obiettivo immediato di rinnovare il sistema commerciale del centro città, quello che ruota attorno all’area mercatale, per poi affrontare gli altri quartieri.

Il Turismo deve essere costruito, non nasce spontaneo, e sono stati presentati alcuni progetti come quello del Festival Mascagnano, evento ricorrente capace di potenziare l’attrattività della città sul modello della Mostra Modigliani. Sempre sul turismo il Partito Democratico ha rilanciato l’esigenza della costruzione della Nuova Stazione marittima, per il legame con la crocieristica e del Porto Turistico, annoso progetto che deve essere sbloccato quanto prima.

CONDIVIDI SUBITO!