Cronaca 6 Giugno 2021

Pensionato livornese trovato morto nell’ex deposito Atl, Asia Usb ricorda Renato 

IN RICORDO DI RENATO. PENSIONATO LIVORNESE DECEDUTO ALL’INTERNO DEL DEPOSITO ATL

 

ex deposito atlLivorno 6 giugno 2021

Abbiamo conosciuto Renato circa 3 anni fa quando decise di presentarsi nella sede del sindacato a seguito dello sfratto.

Da alcuni mesi non riusciva più a pagare l’affitto e nessuno dei suoi familiari poteva ospitarlo, neanche temporaneamente.

Provammo quindi a rivolgerci agli assistenti sociali e al Comune ma anche in questo caso ricevemmo solo porte in faccia.

Purtroppo, come è successo a centinaia di famiglie in questi anni, l’unica soluzione fu chiedere ad una delle tante strutture occupate di ospitarlo.

L’ex deposito ATL per l’esattezza.

Il giorno del suo sfratto scrivemmo un lungo post. Renato fu lasciato solo e purtroppo anche da solo è deceduto questa mattina.

E’ stato un nostro iscritto, che da due giorni non lo sentiva al telefono, ad accorrere questa mattina all’interno della struttura.

Una volta entrati nella stanza l’amara scoperta.

Renato, nonostante l’età e gli acciacchi, partecipava spesso alle iniziative e ai picchetti di solidarietà.

Noi che siamo stati la sua famiglia in questi ultimi anni piangiamo la sua scomparsa e lo ricordiamo con rispetto e con affetto.

Ma non possiamo neanche esimerci da fare alcune dichiarazioni.

Nessuna istituzione lo ha aiutato nel momento del bisogno.

 

La destra cittadina, che tanto sbraita contro le occupazioni abitative e contro gli stranieri (prima gli Italiani!) non ha ovviamente mosso un dito.

Come sempre sono state le famiglie del comitato e del sindacato a dare una mano concreta.

 

Ma Renato si meritava di più, si meritava uno Stato che sostiene e aiuta i propri cittadini in difficoltà. Specialmente se anziani e malati.

Possibile che in Italia nel 2021 non si possano trovare delle alternative?

Nonostante tutto continueremo a fare la nostra parte per mettere in discussione questo sistema malato.

Un sistema che garantisce rendite ai palazzinari, che permette a speculatori di costruire e di distruggere interi territori ma non è in grado di garantire il rispetto della vita umana.

E non c’entra nulla il colore della pelle o la provenienza.

Nel deposito ATL ci sono famiglie di tutte le nazionalità.

Italiani e stranieri che insieme combattono quotidianamente per i loro diritti”.

Asia USB Livorno

 

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Ekom, promozioni 28 settembre-11 ottobre
SVS 5x1000
Inassociazione
Ekom, promozioni 12-25 ottobre