Cronaca 21 Aprile 2020

Perini (Lega) e bando affitti covid: “Il Comune aiuta se stesso e gli stranieri”

Livorno 21 aprile 2020 – Il consigliere comunale della Lega Alessandro Perini in un comunicato che riportiamo integralmente dal titolo “Affitti: Il Comune aiuta se stesso e gli stranieri” espone la sua analisi politica sul bando degli aiuti emergenza covid per pagare l’affitto.

“Il Comune apre un bando per “pagare gli affitti a chi è in difficoltà”.

L’annuncio è roboante, ma come al solito poco concreto e dietro, addirittura, sembra celarsi un’inaccettabile furbizia istituzionale.

La chiusura delle attività imposta dal governo colpisce quasi tutti, ma Regione e Comune hanno individuato uno strano criterio per scegliere chi aiutare e chi no: quello dell’affitto da pagare.

Il che è quanto meno bizzarro se si pensa che in Italia almeno il 75% della popolazione vive in una casa di proprietà.

Già così la stragrande parte della popolazione risulta quindi esclusa da questa misura.

Ma al criterio dell’affitto si deve aggiungere quello dell’ISE (inferiore ai 28 mila euro) e comunque neanche in questo caso si è sicuri di ricevere l’aiuto annunciato.

A questo punto la platea dei destinatari comincia ad essere ristrettissima e la domanda non è più quante persone, ma chi sarà aiutato.

Dimenticavo di dire che un altro dei criteri selettivi è il numero dei minori nel nucleo familiare.

Quante sono le famiglie italiane numerose? Insomma: ISE basso, tanti figli e la cittadinanza italiana non sembra essere necessaria.

Sembra l’identikit perfetto dei maggiori destinatari delle premure della sinistra: gli stranieri.

Siamo di fronte all’ennesima discriminazione nei confronti dei cittadini italiani?

Ecco come una misura che dovrebbe essere di aiuto sociale rischia di diventare una misura di grave ingiustizia, un flagello per gli italiani.

Infine un’ultima domanda: come si lega questo aiuto per gli affitti, rispetto ai tanti canoni di locazione (case popolari, ma non solo) che il Comune deve incassare?

Questi affitti non risultano in alcun modo sospesi.

Non sarà per caso che il Comune, da una parte, annuncia importanti aiuti e, dall’altra, a beneficiarne è proprio il Comune stesso?

Eccola qui la furbizia di chi ci amministra! Se così fosse ci troveremmo davanti ad una mera partita di giro: i soldi escono dal Comune, passano dagli stranieri, e rientrano nelle casse del Comune.

Alla fine per Sindaco e Giunta un figurone a costo zero con una strizzatina d’occhio alle comunità straniere (tanto per dimenticarsi degli italiani). Ai livornesi, invece, la consueta presa in giro della sinistra”.

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione