Aree pubbliche 18 Settembre 2019

Piano Urbano di Mobilità Sostenibile (PUMS). Al via il percorso per la sua redazione

Domenica 22 settembre e mercoledì 25 settembre

Piano Urbano di Mobilità Sostenibile (PUMS).

Al via il percorso per la sua redazione. Due eventi pubblici per riflettere su una nuova mobilità cittadina

Livorno, 18 settembre 2019 – Piano Urbano di Mobilità Sostenibile (PUMS), si parte.

Dopo la stesura del quadro conoscitivo, il Comune di Livorno avvia infatti il percorso che porterà alla redazione di questo importante strumento strategico che si basa su una visione a medio-lungo termine dello sviluppo dei trasporti e della mobilità per l’intero territorio cittadino.

Già due le date in calendario per il lancio del percorso:  domenica prossima 22 settembre con l’adesione di Livorno alla manifestazione Car Free Day in cui si lascia l’auto per andare a piedi, e mercoledì 25 settembre con un evento importante all’auditorium Pamela Ognissanti (via Gobetti) in cui sarà illustrata alla città la “filosofia” del PUMS e tutte le iniziative per partecipare alla sua redazione.

Ho voluto lanciare il PUMS– ha detto l’assessore all’ambiente e alla mobilità Giovanna Cepparello in apertura di conferenza stampa di presentazione – in corrispondenza della Settimana Europea della Mobilità  proprio perché la nostra città necessita di un ripensamento complessivo della sua mobilità”.

“ Oggi a Livorno – ha sottolineato l’assessore – dall’ultimo rapporto di le ambiente risulta che per il 52% si usa  l’auto privata ( spesso con un solo passeggero a bordo) e per il 16% il motorino e questo ci induce a studiare un Piano che ci dia invece la possibilità di ripensare la mobilità in maniera multimodale, con un impatto minore in termini di congestione della rete stradale e quindi di inquinamento atmosferico e acustico.

Dobbiamo allenare la nostra mente all’uso di mezzi alternativi ed il PUMS, in cui credo fermamente, sarà lo strumento di pianificazione  che comprenderà tutti i modi e le forme di trasporto favorendo lo sviluppo delle modalità più sostenibili a livello ambientale e sociale”.”

Un Piano – ha voluto sottolineare l’assessore – che necessita di integrarsi in maniera organica con gli altri piani della città (vedi il piano strutturale, il piano ambientale , il piano di protezione civile..) solo così potremo avere una visione complessiva di ciò che strategicamente  è necessario attuare”.

Si parte dunque con il PUMS e con i primi momenti di  conoscenza e di partecipazione con la città.

In programma un serrato ciclo di incontri partecipativi ( in calendario almeno 30 nel corso del prossimo anno) in cui i cittadini saranno chiamati ad esprimersi sulle  maggiori criticità ed ad avanzare richieste.

Si discuterà  principalmente su quattro temi: la sicurezza sulla strada (ovvero le misure da adottare per spostarsi in ambito cittadino con maggior sicurezza); il trasporto pubblico; la sosta e la pedonalizzazione e le piste ciclabili (Livorno presenta oggi una rete ciclabile a macchia di leopardo).

Sarà inoltre lanciato un questionario on line sul sito del Comune di Livorno, attraverso un banner specifico, che i cittadini potranno compilare.

 

Intanto si parte domenica prossima 22 settembre con una prima “timida” (così è stata definita dall’assessore Cepparello) adesione alla Car Free Day, la manifestazione mondiale in cui numerose città promuovono forme di mobilità alternative all’auto privata, chiudendo strade ed organizzando eventi.

A Livorno dalle ore 15 alle 19 sarà chiusa tutta la via Grande e via Cogorano creando una sorta di grande “area pedonale” fino all’inizio di via Ricasoli.

Si potrà lasciare l’auto a casa e venire in centro a piedi od usando il mezzo pubblico.

Per l’occasione in piazza Grande sarà posizionato il Ludobus del Comune di Livorno, ovvero il pulmino carico di giochi per i bambini ed è in programma, da confermare,  un intervento musicale itinerante a cura di SVS.

 

Mercoledì 25 settembre alle ore 15.30 evento pubblico sul PUMS presso l’Auditorium Pamela Ognissanti (via Gobetti,11).

“ Un evento pubblico importante che segna l’avvio del percorso di redazione del piano – ha detto Giovanna Cepparello – che ho voluto portare in un quartiere nord della città a testimonianza di come il futuro PUMS debba investire l’intero territorio cittadino”.

In quell’occasione il pubblico presente sarà informato sull’avvio del percorso,il cronoprogramma delle attività,   e saranno illustrate esperienze di altre città, come ad esempio Milano.

 

La predisposizione del PUMS è stata affidata dalla precedente Amministrazione  alla ditta Sintagma di Perugia, che dovrà provvedere alla progettazione  e attuazione di tutte le fasi partecipative ed al processo di valutazione ambientale strategica (VAS).

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento