Cronaca 17 Giugno 2018

Entra per vendere un contratto ma ruba il portafoglio

Autore un italiano sulla trentina ben vestito. L’appello della Polizia agli anziani: “Non fate entrare in casa e chiamateci per una verifica”

Nel pomeriggio di venerdì una volante è intervenuta  in zona Galilei per il furto di un portafoglio all’interno di un’abitazione. Il proprietario, un signore del 1934, ha riferito che poco prima aveva suonato alla porta un italiano di circa trent’anni, di carnagione chiara e vestito elegante. Spacciandosi per un dipendente di una nota società elettrica nazionale, il giovane aveva dapprima proposto un cambio di contratto. A fronte del diniego, il presunto dipendente ha chiesto comunque cortesemente un bicchiere d’acqua. Il padrone di casa lo ha quindi fatto entrare nell’abitazione e poi è andato in cucina a prendere il bicchiere. Il giovane ha bevuto, ringraziato ed andato via.

Poco dopo, però, l’uomo si è accorto della mancanza del portafoglio che si trovava  in un mobiletto vicino all’ingresso e che conteneva varie tessere personali tra cui la carta d’identità, il bancomat e circa 300 € in contanti. Da qui la denuncia.

Anche alla luce di questo episodio, la Polizia rinnova la raccomandazione alle persone anziane e non di non far entrare queste persone all’interno delle loro abitazioni e di mettersi in contatto con le forze dell’ordine per verificare l’autenticità dell’identità.

CONDIVIDI SUBITO!