Politica 25 Novembre 2020

Porta a Porta, Lega Rosignano: “Necessario, ma non sufficiente per arrivare all’economia circolare”

Rosignano Marittimo (Livorno) 25 novembre 2020

La sezione comunale di Rosignano della Lega – Salvini Premier; per voce di Gaetano Barrella entra nel merito alla annunciata raccolta “porta a porta” promossa da REA:

“Apprendiamo delle nuove iniziative di Rea sulla raccolta “porta a porta” e delle aspettative che queste notizie hanno destato per le prossime 50 assunzioni preannunciate ai rosignanesi.

Vorremmo rappresentare come il  “porta a porta”, finalizzato ad un sistema di raccolta differenziata, è:

condizione necessaria, ma non sufficiente, per arrivare all’ economia circolare.

La Toscana è oggi priva di idonea impiantistica per il trattamento e di aziende di recupero utili ad assorbire il materiale raccolto e non vi è in tutto il Centro Italia una condizione di autosufficienza.

Ogni proposito da parte di aziende come Rea, determinate ad introdurre una raccolta “porta a porta”, rischiano di infrangersi sulla mancanza di presupposti idonei ad evitare l’ aumento dei costi del servizio che si riverserà sui cittadini.

Il “porta a porta” è una modalità di raccolta del rifiuto urbano, direttamente alla fonte, che sconta un maggior costo di servizio che in regioni virtuose è ammortizzato dalla possibilità di evitare i successivi costi di conferimento per la presenza di un sistema di termovalorizzazione, discariche ed aziende di economia circolare.

Ad oggi, in Toscana, tutto questo non esiste a causa di ritardi della politica del PD al governo della cosa pubblica.

Chiediamo, quindi, di poter conoscere quali saranno i maggiori costi previsti o prevedibili di cui dovrà farsi carico la parte pubblica e, quindi, i cittadini, per il “porta a porta” così annunciato”

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 13-26 aprile
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento