Cronaca 12 Aprile 2017

M5S: le Porte Vinciane potrebbero rimanere chiuse in modo semipermanente

“ASSURDO TEATRINO PER SGARBO A LIVORNO”

M5S: TRA UN MESE INCILE FINITO E LE PORTE POTREBBERO RIMANERE CHIUSE IN MODO SEMI-PERMANENTE

 

 

Firenze 12 aprile 2017. “Oggi si consuma l’ennesimo teatrino caro a PD e diversamente PD Rossi sulle Porte Vinciane. Come definire altrimenti il passaggio all’Autorità Portuale regionale, sita a Viareggio, della gestione di una struttura che tra un mese potrà restare praticamente sempre chiusa e da tempo immemore causa problemi alla Darsena Toscana del porto di Livorno?” così Giacomo Giannarelli ed Enrico Cantone, consiglieri regionali M5S sul sito web del gruppo M5S Toscana in merito ad un tema oggetto di una sua recente interrogazione.

“A maggio infatti dovrebbero finalmente concludersi i lavori dell’incile che collega l’Arno al Canale Navicelli, rendendo inutile tenere aperte queste Porte “della discordia”. I natanti pisani potranno comodamente dimenticare le Porte Vinciane livornesi e arrivare al mare tramite quella strada fluviale pagata da OLT Offshore LNG Toscana come opera di mitigazione per il rigassificatore parcheggiato vicino alla Meloria. Che senso ha quindi lo sgarbo inutile di non affidare all’Autorità Portuale di Livorno le Porte quando tra un mese potrebbero restare chiuse in modo semi-permanente?” precisa Giannarelli, vicepresidente della Commissione Ambiente e Territorio.

“La Regione pensi meno ai teatrini e più al problema serio dell’afflusso di fanghi nel Porto di Livorno: ad esempio ci risponda sulla realizzazione della foce armata dello Scolmatore, come strumento preventivo” conclude Cantone, vicepresidente della Commissione Toscana Costiera e Arcipelago.

Leggi anche: Gestione Porte Vinciane: per l’M5S è la conferma del peso nullo del PD livornese

M5S: PORTE VINCIANE “TOPPA REGIONALE PEGGIORE DEL BUCO”.

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento