Cronaca 4 Ottobre 2019

Porto: Salvetti e Bonciani siglano la collaborazione tra Porti e Città

FIRMATO L’ACCORDO TRA COMUNE E RETE

Sindaco e Assessore al Porto  Bonciani siglano la collaborazione tra Porti e Città

Livorno 4 ottobre 2019 – Firmato questa mattina in Comune l’accordo per la costituzione e lo sviluppo del “Nodo avanzato di Livorno”che ha l’obiettivo di favorire la collaborazione tra soggetti pubblici e privati, per una migliore integrazione del porto nel contesto urbano e uno sviluppo condiviso del futuro di Livorno come città-porto.

Il contratto è stato firmato dal Sindaco Salvetti, dall’Assessora Bonciani e dal Presidente di Rete Rinio Bruttomesso. “La realtà portuale livornese ed il ruolo della città nel porto, sono al centro del mio impegno già dalla campagna elettorale” ha dichiarato il Sindaco “ Dovevamo, come Amministrazione, dare un segnale forte in questo senso. Per questo abbiamo istituito l’assessorato al porto e integrazione porto-città, che ha due obiettivi principali: individuare le azioni che il Comune deve intraprendere dalla Terrazza Mascagni al Calambrone e riportare il porto di Livorno al centro di ragionamenti e idee di respiro internazionale. Livorno e la sua realtà marittima e culturale sarà raccontata attraverso uno strumento di comunicazione importante, veicolato a livello internazionale. A questo proposito l’assessora Barbara Bonciani il 14 novembre si recherà a Cadiz in Spagna per presentare l’accordo firmato a Livorno, agli organi decisori di Rete. La Regione Toscana giocherà un ruolo significativo nella Rete e darà il proprio contributo.”

“Oggi stiamo cercando di dare un cervello ai progetti” ha aggiunto l’assessora Bonciani “E proprio per questo abbiamo creato quattro tavoli di lavoro che saranno così suddivisi: nel corso del primo tavolo saranno presi in considerazione la migliore gestione dei flussi turistici delle navi da crociera e degli yacht ed il lancio dell’offerta turistica delle città orientate su questo target. Il secondo tavolo, sulla sostenibilità ambientale, sarà finalizzato a migliorare l’inquinamento urbano derivante dalle emissioni delle navi, anche alla luce dell’obbligo per l’armatore di ridurre le quote di zolfo dei carburanti allo 0,5% dal primo gennaio 2020”. Presegue l’assessora “ Il terzo tavolo tratterà la valorizzazione dei luoghi e dell’identità marittima, uno di questi è l’apertura del faro alla città. Infine il quarto tavolo affronterà i temi dell’economia, dei trasporti e dell’occupazione. Le finalità dell’ultimo tavolo è la capacità di supportare investimenti infrastrutturali in atto per rendere competitiva la città-porto di Livorno”.

I risultati dei tavoli saranno presentati tra un anno in ambito locale, nazionale ed internazionale.

CONDIVIDI SUBITO!