Cronaca 24 Maggio 2022

Potere al Popolo: “La vergogna delle lezioni di sfruttamento nella scuola pubblica a Livorno”

Livorno 24 maggio 2022

Riportiamo un comunicato di Potere al Popolo Livorno sui fatti da loro raccontati avvenuti in una scuola cittadina, dalle frasi citate da un imprenditore agli studenti,  per il partito si parla di “lezioni di sfruttamento nella scuola pubblica”

Ecco quanto dichiara il partito

Potere al Popolo: “La vergogna delle lezioni di sfruttamento nella scuola pubblica a Livorno”

“Lavorare significa alle 8 essere al proprio posto in azienda e all’inizio non esiste l’orario di lavoro. Si può andare avanti fino alle 21/22”
“Chi vuole emergere deve garantire un impegno massimo. Se non produci, se non porti a casa il risultato, vai a casa.”
“Dovete essere disposti a correre cercando di arrivare primi”
“L’imprenditore focalizza due parole chiave: disponibilità e flessibilità.”

“Queste frasi che sembrano arrivare da” sfruttolandia”, sono invece le frasi pronunciate da un imprenditore in una scuola livornese mentre pubblicizzava una scuola privata a un progetto organizzato, con l’avallo delle Istituzioni locali, regionali e nazionali.

Sembra incredibile che nonostante ripetuti infortuni mortali in alternanza scuola lavoro, gravissimi incidenti con grave conseguenze tra cui l’ultimo pochi giorni fa con un ragazzo che ha riportato gravi ustioni, Confindustria che più di tutti ha voluto questo provvedimento, continui ad entrare con gli imprenditori nelle scuole a parlare di “sfruttamento”, e i giovani che protestano contro queste morti vengono arrestati come accaduto a Torino.

Il tutto insieme a un quotidiano che esalta l’imprenditore che dice agli studenti di lavorare 14 ore al giorno, che si deve emergere in ogni modo in una gara a superare gli altri altrimenti si viene licenziati e dove le parole chiave sono appunto disponibilità e flessibilità: cioè “sfruttamento” per arricchire imprenditori come lui che pubblicizza nelle scuole pubbliche, la sua azienda privata e i corsi di formazione a cui invita gli studenti a iscriversi.

Del resto lo “sfruttamento dei lavoratori è la scorciatoia migliore per fare soldi come imprenditori.

Per questo il sistema di sfruttamento vogliono che inizi già nelle scuole dove alla presenza della preside, entra una rappresentante di Confindustria, e un imprenditore che inculcano ai ragazzi la competizione ad ogni costo, il lavoro come obiettivo di vita, il rinunciare alle proprie passioni, essere lungamente sfruttati e poi uno su un milione, forse riuscirà ad essere uno sfruttatore come gli altri squali che stanno distruggendo questo mondo e il nostro futuro.

Il tutto poi viene imbellettato da parole entusiaste di un quotidiano, e il futuro è servito.

 

Forse davvero le istituzioni pubbliche non dovrebbero portare avanti e favorire certe frasi all’attenzione delle nuove generazioni. Ma noi speriamo che i giovani questo futuro se lo riprendano cambiando completamente le carte in tavola e le vostre imposizioni.

Noi lo sappiamo che un altro mondo con parole d’ordine opposte è possibile, e come Potere al Popolo cercheremo di raggiungerlo per tutte e tutti. Un mondo dove non ci sia ad ogni costo la sopraffazione tra colleghi, dove si lavori il minimo indispensabile e in sicurezza, dove le risorse siano distribuite in modo uguale a ognuno”.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, offerte 5-18 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione