Rugby 7 Marzo 2018

Il punto sul rugby giovanile

 
UNDER 12 LIONS
Giulio Alessandrini, Alice Antonazzo, Leonardo Bacci, Filippo Bani, Tommaso Bianucci, Giulio Ciapini, Giacomo Contini, Simone Del Mazza, Federico Funghi, Diego Giudici, Mattia Longhi, Vittorio Meini, Gianluca Munafò, Diego Orifici, Matteo Paoli, Riccardo Pellegrini, Brian Santana, David Santiago Spagnoli, Omar Spagnoli, Edoardo Tonarini: eccoli in ordine alfabetico i 20 leoncini che, crescendo a vista d’cchio, stanno diventando veri leoni. I 20 giovanissimi (nati negli anni 2006 e 2007) in questione sono gli atleti dei Lions under 12, capace, nella mattinata di questa domenica di inizio marzo, di esaltarsi tra le mura amiche del campo della via della Chiesa di Salviano. Gli amaranto, guidati dall’allenatore-educatore Alessandro Brondi, hanno chiuso il raggruppamento effettuato sul terreno di casa con un ruolino di tre vittorie ed un pareggio. Come spesso succede in questo tipo di appuntamenti riservati a formazioni propaganda, si è dato vita ad un girone all’italiana: le cinque formazioni presenti si sono affrontate l’un l’altra in mini-gare. I Lions hanno, in rapida successione impattato 3-3 (ogni meta un punto) con il Bellaria Pontedera, hanno battuto 6-5 il Cecina, hanno sconfitto 7-3 l’Etruria Piombino ed hanno superato 9-0 l’Elba. Gli amaranto, nel corso delle quattro gare, sono andati a bersaglio con Antonazzo, Meini, Orifici, Del Mazza, Spagnoli O., Bianucci, Munafò, Pellegrini, Bacci, Contini e Ciapini. Ma al di là del (pingue) bottino di mete realizzate, il dato saliente è relativo al miglioramento costante di tutti gli elementi della (peraltro ampia) rosa. Le sedute settimanali effettuate con raro impegno da parte di tutti quanti e la partecipazione a questi raggruppamenti con altre squadre toscane, stanno permettendo di toccare importanti picchi di rendimento. Nelle prossime uscite ‘ufficiali’ – nei nuovi raggruppamenti e nei prestigiosi tornei da disputare anche fuori regione – è prevedibile un’ulteriore crescita generale. La stagione è nata e sta continuando sotto una buonissima stella…
UNDER 12 LIVORNO RUGBY
L’under 12 del Livorno Rugby sta continuando a crescere. La squadra biancoverde ‘2’ si è ritagliata un ruolo da protagonista nel raggruppamento effettuato in questa prima domenica del mese di marzo sul campo dell’Acquedotto di Lucca. Al via dell’appuntamento cinque squadre, che hanno dato vita ad un girone all’italiana. I labronici, in rapida successione, hanno battuto 4-3 (ogni meta un punto) il Lucca, hanno pareggiato 3-3 con il Rufus San Vincenzo, hanno perso con la mista Scarlino/Grosseto 0-6 ed hanno superato il Firenze 1-0. Al di là ruolino di marcia globale e al di là del bottino di marcature messe a segno e di quelle incassate, gli allenatori-educatori Rossano Campochiari e Riccardo Fabbrini sono estremamente soddisfatti delle risposte giunte in terra lucchese. Era ferma, in questo fine settimana, la squadra biancoverde ‘1’, che avrebbe dovuto partecipare al raggruppamento in un primo momento previsto sabato pomeriggio sul campo ‘Padovani-Lodigiani’ di Firenze (evento saltato per il maltempo). L’intensa attività del Livorno Rugby under 12 proseguirà domenica prossima con il torneo di Arezzo, con i raggruppamenti in agenda il 18 sul campo amico ‘Maneo’ e a Portoferraio, il 25 con i tornei di Milano e Noceto e – dopo la pausa pasquale – l’8 aprile con il torneo di Parma. Tutti i giovanissimi atleti della rosa – nati nel 2006 e 2007 -, stanno migliorando in modo evidente. I tornei delle prossime settimane serviranno per verificare il livello raggiunto e per mettere le basi per un futuro ancora più brillante. Il lavoro dei tecnici e dei dirigenti è impostato a medio e lungo termine. In rigoroso ordine alfabetico, ecco l’elenco degli atleti protagonisti, domenica, a Lucca: Raffaello Agostini, Giacomo Autorino, Nicola Bargagna, Vittorio Borgiotti, Davide Canziani, Bruno Fava, Flavio Germelli, Jacopo Giusti, Tommaso Guzzo, Ettore Maltinti, Mattia Mistri, Diego Norfini, Ania Rosini, Emanuele Rotondo, Giulio Tavani, Massimo Tavani.
SIMONE GESI CONVOCATO NELLA NAZIONALE UNDER 17

Paolo Grassi, livornese, classe ’80, responsabile tecnico della Nazionale Italiana under 17, ha ufficializzato la lista degli atleti convocati per il raduno di Settimo Torinese (Torino), in calendario sabato 10 marzo, in vista della preparazione al doppio match contro i pari età della Francia in programma martedì 13 a Manosque alle 16 e sabato 17 a Aix en Provence alle 16. Per gli Azzurrini, dopo il raduno di Tirrenia di metà febbraio, sarà il primo momento di verifica stagionale a livello internazionale. La squadra partirà per la Francia domenica 11. Fra i 30 atleti convocati figura anche Simone Gesi, mediano di apertura, classe 2001, del Livorno Rugby e della Costa Toscana. Il validissimo numero dieci labronico merita le attenzioni del responsabile tecnico azzurro. Gesi ha talento e si sta mettendo in evidenza, nelle delicate mansioni di regista e calciatore, con la maglia della Franchigia della Costa Toscana, nel campionato elite di categoria. Il giocatore – figlio e nipote d’arte – è al suo primo anno tra gli under 18. La chiamata in azzurro premia la seria opera svolta nel proprio settore giovanile dal Livorno Rugby La Franchigia della Costa Toscana è nata nel 2016, grazie al lavoro sinergico tra il Livorno Rugby, gli Emergenti Cecina, gli Amatori Rosignano e la Bellaria Pontedera. La Franchigia è attiva, a livello under 18, con la rappresentativa ‘A’ nel campionato elite e con la rappresentativa ‘B’ nel campionato regionale. Di fatto nella squadra ‘A’ militano esclusivamente giocatori del Livorno Rugby. Come noto, gli elementi delle Franchigie possono usufruire di una sorta di ‘doppio tesseramento’: sono, a tutti gli effetti, giocatori cartellinati anche per le ‘proprie’ squadre di club di provenienza. Non a caso, in questa parte centrale del campionato di B, l’allenatore del Livorno Rugby Marco Zaccagna ha schierato (addirittura titolari) in partite di serie B giocatori della Franchigia della Costa Toscana ‘A’.
 
UNDER 16 DEL GRANDUCATO
Il ‘derby tra Franchigie’ premia – in modo netto – i giallo-bianco-rossi. Sul campo amico ‘Tamberi’, nella sfida valida per la quinta giornata della seconda fase del campionato regionale di categoria, il Granducato Livorno under 16 si è imposto con un largo 48-5 (8 mete a 1) sui pari età dei Ghibellini Arezzo ‘1’. Successo condito – abbondantemente – dal bonus-attacco. Successo convincente che consente di sorpassare in classifica la stessa formazione dei Ghibellini ‘1’ e di salire sul secondo gradino della classifica, alle spalle solo degli imbattuti Puma Bisenzio. Questa la situazione in graduatoria al termine del girone d’andata (ogni squadra ha per ora giocato, in questa seconda parte della stagione, quattro partite): Puma Binsenzio 18 p.; Granducato Livorno 15; Ghibellini ‘1’ 11; US Firenze 4; Molon Labe 0. Gara sempre saldamente in mano ai padroni di casa. Avvio dirompente dei livornesi: lo scatenato trequarti Dalla Valle realizza tre mete nei primi minuti. Il terza linea Chiarugi e l’apertura Mazzoni condiscono con una trasformazione a testa: 19-0 al 15′. Poi, nella parte finale del primo tempo, è Chiarugi ad ergersi a protagonista: le sue due mete consentono ai ‘Granduchi’ di presentarsi all’intervallo sul 29-0, con il bonus già in ghiaccio. In avvio di ripresa meta e trasformazione di Mazzoni: 36-0. I Ghibellini ‘1’ accorciano: 36-5. Nel finale, altre due mete dei livornesi: vanno a bersaglio Pellegrini e Madrigali, con Mazzoni che arrotonda con una trasformazione: 48-5 il finale. Lo schieramento utilizzato dagli allenatori Giampaolo Brancoli, Michele Pelletti e Alessandro Crivellari: Uccetta; Madrigali, Dalla Valle, Porciello, Paolini; Mazzoni, La Rosa; Chiarugi, Rondelli, Marchi; Castelli, Barsacchi; Barba, Pellegrini A., Lischi. Entrati anche: Cadau, Novaro, Meini, Tellini, Bernieri, Pellegrini L., Capobianchi. Il Granducato è la Franchigia, attiva nelle categorie under 18 e under 16, nata nel 2015 grazie alla stretta collaborazione tra Lions Amaranto Livorno ed Etruschi Livorno. La squadra giallo-bianco-rossa under 16, dopo aver perso ad inizio annata i barrage per l’accesso al girone elite, sta disputando, con buonissimi risultati, il campionato regionale.
 
 
 
CONDIVIDI SUBITO!