Cronaca 14 Aprile 2023

“Quattro passi nella città in divenire”: aperte le iscrizioni per incontri itineranti e non (gratuiti) per immaginare la Livorno del futuro

Livorno, 14 aprile 2023 – “Quattro passi nella città in divenire”: sono aperte le iscrizioni per quattro appuntamenti (gratuiti), uno a piedi e uno in bus, più due incontri a tavoli tematici nei luoghi delle trasformazioni urbane, per immaginare insieme la Livorno del futuro.

L’iniziativa, che rientra nel percorso di informazione e confronto verso il Nuovo Piano Operativo Comunale e Contestuale variante al Piano strutturale, strumenti di pianificazione urbanistica fondamentali per il futuro della nostra città,giunti ad una fase avanzata di elaborazione è stata presentata ieri negli spazi degli Hangar Creativi alla presenza del sindaco Luca Salvetti dall’assessora all’Urbanistica Silvia Viviani. Presenti il Dirigente Lavori Pubblici e Assetto del Territorio Leonardo Gonnelli, la dirigente all’Urbanistica Camilla Cerrina Feroni, la Garante della Partecipazione Chiara Pignaris, la Garante dell’informazione e della partecipazione per gli atti di governo del territorio Nicoletta Leoni.

Questo il programma:

20 aprile – Le aree della rigenerazione – Itinerario a piedi

Ore 15 ritrovo in piazza Saragat, c/o Sportello al cittadino

ore 18 arrivo a Dogana d’Acqua

(posti disponibili 50)

27 aprile – Ambiti strategici – Itinerario in bus

Ore 15 ritrovo in piazza del Luogo Pio

Ore 18 ritorno in piazza del Luogo Pio

(posti disponibili 50)

3 maggio

Politiche e azioni integrate per rigenerare la città

Incontro pubblico

ore 15-18 Biblioteca Bottini dell’Olio, Piazza del Luogo Pio)

(Posti disponibili 509

18 maggio

Tutela del territorio, strategie di sviluppo e trasformazioni urbane

Incontro pubblico

Ore 15-18 Hangar creativi /ex Deposito Atl via Carlo Meyer 65)

TUTTI GLI INCONTRI SONO GRATUITI.

PER ISCRIVERSI BASTA ANDARE SUL SITO DEL COMUNE DI LIVORNO www.comune.livorno.it E ANDARE SUL BANNER DEDICATO O CLICCARE SU https://bit.ly/partecipaPO

Come spiegato dalla dirigente dell’Urbanistica , dopo la prima Campagna di ascolto preliminare all’Avvio del procedimento – tenutasi nei mesi di ottobre e novembre 2020 – e la fase di ascolto iniziata con l’Avvio del procedimento – raccolta di contributi tramite portale dedicato dal 24 novembre 2021 al 24 gennaio 2022 – l’Amministrazione avvia con questi incontri una nuova e importante fase del percorso di informazione e confronto con i cittadini, che accompagnerà la costruzione dei due atti di governo del territorio, fino alla loro adozione.

L’assessora Viviani ha spiegato che in questo processo è impegnato tutta l’Amministrazione, non solo il Sindaco e la Giunta ma un Ufficio di Piano che si è costruito appositamente per la costruzione del Piano e gli altri settori coinvolti perché il momento in cui si fanno i nuovi strumenti urbanistici sostanzialmente si va non solo a costruire il regime giuridico dei suoli, il sistema delle regole per intervenire sugli spazi e sugli edifici pubblici e privati, ma si va anche ad integrare il meglio possibile le politiche di settore, l’ambiente, il verde, le politiche sociali…. L’attività di partecipazione segue il percordo di redazione degli elaborati del piano. Abbiamo fatto una serie di iniziative prima di arrivare a redigere gli elaborati del piano, faciamo qieste iniziative prima dell’adozione prima dell’adozione del Consiglio Comunale e ne faremo altre dopo. Perché?

Il piano si costruisce progressivamente anche con la partecipazione pubblica ma il piano si costruisce e si fa vedere nella sua costruzione progressiva. Non si può farlo vedere tutto compiuto prima della sua adozione dal Consiglio Comunale”

Il Sindaco si è detto estremamente soddisfatto del lavoro che sta svolgendo l’ Ufficio di Piano, interno al Comune, e di grande talento, con la supervisione di una assessora venuta da fuori ma che conosce bene Livorno. “Quando ci siamo insediati – ha detto – potevamo cancellare il piano strutturale esistente e ripartire da zero ma con il rischio di trovarci con una grande incognita, oppure lavorare sulla variante e questa è stata la scelta, e riteniamo di potere avere uno strumento flessibile e adattabile alle varie situazioni”.

SVS 5x1000 2024
Inassociazione