Cronaca 5 Gennaio 2018

Questura, Tutti i dati dell’attività 2017

Come da tradizione, la Questura ha reso noti i numeri sull’attività svolta nel corso dell’anno precedente. I dati statistici sono stati esposti ieri dal Questore di Livorno Orazio D’Anna.

Dal dettaglio emerge un aumento dei reati in generale (+ 3,1%) , con una crescita dei furti (+11%)  e un calo delle rapine. Molti autori dei crimini sono spesso recidivi. L’aumento della videosorveglianza, una buona diffusione del controllo di vicinato e l’entrata in vigore della nuova normativa dovrebbero dare buoni risultati per l’anno in corso.

Da tenere sotto controllo -oltre alle vicende ordinarie affrontate dal tavolo interforze settimanale – anche alcune “esuberanze delle fasce giovanili” per le quali il confine tra maleducazione civica ed estremi di reato è talvolta labile.

Il Questore ha ricordato che ogni attività della Polizia, ma anche della Magistratura, si inserisce in un quadro preciso: quello definito dalle leggi approvate dal Parlamento.

Tra le pieghe del rapporto, i cui dati sono indicati di seguito, emergono numeri aggiornati sulla immigrazione a Livorno: gli extracomunitari presenti regolarmente in Provincia di Livorno sono 19396, mentre i richiedenti protezione internazionale sono 1158, dei quali 465 giunti nel solo 2017.

 

 

DATI RELATIVI ALL’ATTIVITÀ SVOLTA NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI LIVORNO

DA:

QUESTURA

POLIZIA STRADALE

POLIZIA FERROVIARIA

POLIZIA DI FRONTIERA MARITTIMA

POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI

PERIODO 1° GENNAIO – 20 DICEMBRE 2017

PERSONE IDENTIFICATE: 107.409

PERSONE ARRESTATE: 146

PERSONE DENUNCIATE IN STATO DI LIBERTA’: 1.169

VEICOLI CONTROLLATI: 42.586

CHIAMATE AL “113” -nel Capoluogo- 40.362

INTERVENTI DELLE VOLANTI -nel Capoluogo-: 7.607

SOSTANZE STUPEFACENTI SEQUESTRATE: chilogrammi 183,08

di cui: marijuana kg 11,633hascisc kg 5,253cocaina kg 166,105 – eroina g 84,07sostanze sintetiche g 4,49

SOGGETTI SEGNALATI ALLA PREFETTURA QUALI ASSUNTORI DI SOSTANZE STUPEFACENTI: 79

RIMPATRI CON FOGLIO DI VIA OBBLIGATORIO: 38

AVVISI ORALI : 27

AMMONIMENTI PER ATTI PERSECUTORI: 4

AMMONIMENTI PER VIOLENZA DOMESTICA: 4

DASPO EMESSI: 7 – di cui 4 per reati commessi fuori dal contesto sportivo –

PASSAPORTI RILASCIATI: 9.506

CONTROLLI AMMINISTRATIVI EFFETTUATI: 193

SOSPENSIONI DI LICENZE PER MOTIVI DI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA: 7

CITTADINI EXTRACOMUNITARI REGOLARMENTE PRESENTI IN PROVINCIA ALLA DATA DEL 20 DICEMBRE 2017: 19.396

TITOLI DI SOGGIORNO RILASCIATI/RINNOVATI: 8.947

RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE GIUNTI IN PROVINCIA FRA IL 1° GENNAIO ED IL 20 DICEMBRE 2017: 465

RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE COMPLESSIVAMENTE PRESENTI NELLE APPOSITE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA DELLA PROVINCIA: 1.158

VISTI CONCESSI: 568

RESPINGIMENTI ALLA FRONTIERA: 11

CITTADINI EXTRACOMUNITARI ESPULSI DAL TERRITORIO NAZIONALE: 223

(di cui 12 con accompagnamento alla frontiera, 36 con accompagnamento ai C.P.R., 175 con ordine del Questore)

CITTADINI COMUNITARI ALLONTANATI DAL TERRITORIO NAZIONALE: 4

SERVIZI DI VIGILANZA, ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA SVOLTI: 1.476

(di cui 228 per manifestazioni sportive, 271 per manifestazioni politico/sindacali, 78 per spettacoli e manifestazioni culturali, 91 per manifestazioni religiose, 808 per eventi vari)

INCIDENTI RILEVATI DALLA POLIZIA STRADALE: 308

(con 120 persone ferite e 6 decedute)

INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA ACCERTATE: 20.276

CONTESTAZIONI PER SUPERAMENTO DEI LIMITI DI VELOCITA’: 7.447

CONTESTAZIONI PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA: 107

CONTESTAZIONI PER GUIDA SOTTO L’EFFETTO DI STUPEFACENTI: 28

ALCOLTEST EFFETTUATI: 14.311

PATENTI RITIRATE: 368

PULLMAN PER GITE SCOLASTICHE CONTROLLATI DALLA POLIZIA STRADALE: 339

(DI CUI 4 BLOCCATI PER RISCONTRATE IRREGOLARITA’)

SERVIZI DI SCORTA A TRENI SVOLTI DALLA POLIZIA FERROVIARIA: 60

CONTRAVVENZIONI ELEVATE IN AMBITO FERROVIARIO: 5

INCONTRI PRESSO ISTITUTI SCOLASTICI EFFETTUATI DALLA POLIZIA STRADALE E DALLA POLIZIA POSTALE E DELLE TELECOMUNICAZIONI: 56

ANDAMENTO DELLA CRIMINALITA’ IN TUTTI I COMUNI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO (compreso il Capoluogo)

Dall’analisi dei dati relativi al periodo di riferimento del 2017 e dal loro raffronto con quelli del corrispondente periodo del 2016, emerge un incremento del numero complessivo dei delitti commessi, passati da 15.244 a 16.025 (+5,1%).

Gli omicidi volontari sono scesi da 4 a 1, gli omicidi colposi da 9 a 3.

Passato da 7 a 14 il numero dei tentati omicidi.

Scese da 27 a 14 le denunce per violenza sessuale.

Stabile il numero delle lesioni volontarie (494), in diminuzione quello delle percosse (da 89 a 76, -14,6%), in crescita quello delle minacce (da 419 a 493, +17,6%).

Cresciuto il numero complessivo dei furti, passati da 7.986 a 9.183 (+14,9%), con andamenti diversificati per le varie tipologie:

aumentati i furti con strappo (da 47 a 57, +21,2%), i furti con destrezza (da 568 a 717, +26,3%), i furti in abitazione (da 966 a 1.024, +6%), i furti su auto in sosta (da 1.153 a 1523, +32%), i furti di autovetture (da 153 a 168, +9,8%) ed i furti di veicoli a motore a due ruote (da 689 a 886 +28,5%);

stabile il numero dei i furti in esercizi commerciali (706);

diminuiti i furti di automezzi pesanti trasportanti merci (da 3 a 1, -66,6%).

In decremento il numero complessivo delle rapine, passate da 122 a 105 (-13,9%), con l’azzeramento delle rapine in banca ed in uffici postali, la diminuzione di quelle sulla pubblica via (da 54 a 47, -12,9%) ed in esercizi commerciali (da 26 a 25, -3,8%). Unica categoria in crescita quella delle rapine in abitazione, passate da 14 a 19 (+ 35,7%)

Diminuito il numero delle ricettazioni (da 171 a 147, -14%) e dei reati rilevati in materia di stupefacenti (da 266 a 234, -12%), nonchè quello delle estorsioni denunciate (da 56 a 40, -28,5%), dei delitti informatici (da 61 a 53, -13,1%), delle truffe e frodi informatiche (da 826 a 801, -3%), dei danneggiamenti (da 1727 a 1604, -7,1%) e dei casi di riciclaggio di denaro (da 11 a 8, -27,2%).

Diminuiti i fatti integranti sequestro di persona (da 4 a 3), gli incendi (da 33 a 27, di cui 8 boschivi, -18,1%,) ed i casi di sfruttamento della prostituzione e pornografia minorile (da 14 a 10, -28,5%).

ANDAMENTO DELLA CRIMINALITA’ NEL SOLO COMUNE DI LIVORNO

Relativamente al Capoluogo, l’analisi dei dati concernenti il periodo di riferimento del 2017 ed il loro raffronto con quelli del corrispondente periodo del 2016 fa registrare un rialzo del numero complessivo dei delitti, passati da 8.281 a 8.541 (+3,1%).

Nessun omicidio volontario (contro i 2 del periodo precedente), nessun omicidio colposo (contro i 4 del periodo precedente).

Passato da 5 a 13 il numero dei tentati omicidi.

Cresciuto il numero delle lesioni volontarie (da 267 a 281, +5,2%) e delle minacce (da 213 a 247, +15,9%).

In calo il numero delle percosse (da 43 a 32, -25,5%) e delle violenze sessuali (da 14 a 10, -28,5%).

Cresciuto il numero complessivo dei furti, passati da 4.440 a 4.936 (+11,1%), con andamenti diversificati per le varie tipologie:

aumentati i furti con strappo (da 32 a 35, +9,3%), i furti con destrezza (da 326 a 403, +23,6%), i furti in abitazione (da 267 a 325, +21,7%), i furti in esercizi commerciali (da 433 a 450, +3,9%), i furti su auto in sosta (da 556 a 609, +9,5%), i furti di autovetture (da 95 a 98, +3,1%) ed i furti di veicoli a motore a due ruote (da 601 a 811, +34,9%);

diminuiti da 2 a 0 i furti di automezzi pesanti trasportanti merci.

In decremento, da 119 a 97 (-18,4%) le ricettazioni.

In calo il numero complessivo delle rapine (da 97 a 80 -17,5%), con una diminuzione di quelle in banca (da 3 a 0), sulla pubblica via (da 45 a 36, -20%) ed in esercizi commerciali (da 24 a 20, -16,6%). Passate da 11 a 13 (+18,1%) quelle in abitazione.

Aumentato il numero dei reati rilevati in materia di stupefacenti (da 152 a 158, +3,9%) e quello dei fatti integranti sequestro di persona (da 0 a 3).

Diminuito il numero delle estorsioni (da 39 a 24, -38,4%), dei delitti informatici (da 31 a 26, -16,1%), delle truffe e frodi informatiche (da 440 a 373, -15,2%), dei danneggiamenti (da 786 a 750, -4,5%) e dei casi di riciclaggio di denaro (da 6 a 0).

Aumentati gli incendi (da 7 a 12).

Stabile il numero dei fatti integranti sfruttamento della prostituzione e pornografia minorile (8).

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento