Attualità 12 Maggio 2022

Rigassificatore a Piombino, FdI: “Giani deluso dal sindaco? Noi dal Governatore”

“Piombino è stata sfruttata sin troppo dalla sinistra”

Rigassificatore a Piombino, FdI: "Giani deluso dal sindaco? Noi dal Governatore"Firenze, 12 maggio 2022

“Se il governatore Giani è profondamente deluso dal sindaco Ferrari, noi siamo profondamente delusi da un Presidente di Regione che non ascolta il suo territorio. Piombino, vista la grave crisi energetica che il Paese sta affrontando, ha valutato l’ipotesi di un rigassificatore ma non può accettare un impianto che blocca il porto e la diversificazione economica che con fatica sta guadagnando e che anche la Regione dovrebbe tutelare.

L’installazione del rigassificatore non deve intralciare le attività produttive, portuali e turistiche della città e di tutta la costa toscana. Non dimentichiamoci, se si ferma Piombino, viene inficiata la stagione turistica dell’arcipelago toscano e una buona parte delle attività marittime dell’intera Regione.

Il governatore ha fatto marcia indietro. In un primo momento era disponibile ad ascoltare le esigenze dei cittadini della costa, adesso segue i diktat del Pd facendosi promotore di un progetto che rischia di schiacciare lo sviluppo di un intero territorio. Vorremo sapere cosa ha spinto il Presidente della Regione ad aver mutato radicalmente atteggiamento.

 

Giani non può pensare di far accettare un’opera pregiudizievole per la città con uno sconto in bolletta, né tanto meno con le ennesime promesse per le opere infrastrutturali e di bonifica che spettano di diritto alla città. Impegni precisi che abbiamo ribadito nella nostra mozione presentata in Consiglio regionale. Ma, evidentemente, né il Governo né la Regione hanno intenzione di prendere impegni precisi con adeguati investimenti per sostenere lo sviluppo di Piombino.

Piombino sconta una mala gestio da parte della sinistra locale e nazionale. La città è stata sfruttata per decenni per poi essere abbandonata a sé stessa. Mentre discutiamo di rigassificatore, la vertenza Jsw è ancora sul tavolo del Mise e le bonifiche del Sin sono ancora un miraggio. È arrivato il momento del riscatto della città”.

Lo dichiara il gruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano (il capogruppo Francesco Torselli, il vice-capogruppo Vittorio Fantozzi e i consiglieri regionali Alessandro Capecchi, Diego Petrucci e Gabriele Veneri).

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione