Cronaca 14 Luglio 2017

Le acque dei fossi tornano a circolare regolarmente

 

Sono accese da venerdì scorso le pompe che alimentano il ciclo forzato dell’acqua nei Fossi. L’impianto idrovoro è stato realizzato dall’Autorità di Sistema Portuale dell’Alto Tirreno e sostituirà le pompe presenti nella centrale del Marzocco di Enel, chiusa da giugno dell’anno scorso e attualmente in fase di dismissione. Il collaudo è stato effettuato senza alcun intoppo: l’impianto di prelievo e pompaggio delle acque dai Fossi sta funzionando come previsto. Presto verrà firmato un accordo con il Comune per dare piena operatività alla struttura.

Sulla realizzazione del nuovo impianto idrovoro la collaborazione con il Comune è stata proficua, a dimostrazione che, insieme, i due enti possono interpretare un ruolo di primo piano nella risoluzione dei problemi dei cittadini.

———–

Palazzo Civico e Adsp. Tante le iniziative in comune tra i due enti

Quest’anno, per altro, Palazzo Civico e l’Adsp sono coorganizzatori del premio Rotonda 2017, importante evento che ogni anno chiama a raccolta artisti di spessore e centinaia di persone e che si svolgerà in Fortezza Vecchia. In attesa del completamento della sede naturale per il tradizionale svolgimento del Premio Nazionale alla Rotonda di Ardenza, il Complesso Mediceo diventerà il luogo ideale di incontro con l’arte e i propri autori. Il Comune di Livorno ha eccezionalmente inserito questa edizione speciale dedicata alla pittura, scultura e fotografia, all’interno del cartellone principale di “Effetto Venezia” (dal 26 al 30 luglio).

Quella del premio Rotonda non è l’unica delle iniziative che vede il Comune di Livorno e l’Adsp lavorare in sinergia per la riqualificazione della città portuale. Lo scorso 12 luglio ha compiuto gli anni Amedeo Modigliani: per omaggiarlo la città gli ha dedicato à una giornata speciale, ospitando in Fortezza Vecchia una serie di iniziative dedicate al pittore.

Il Comune, inoltre, è partner di primo piano, fin dalle primissime edizioni, sia del progetto di apertura del porto alla città, Porto Aperto, istituito nel 2007, sia del percorso di Orientamento alle professioni marittime e portuali, nato del 2015 per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro portuale.

E poi c’è il Tavolo di accoglienza turistica, cui partecipa anche la società Porto di Livorno 2000, e che mira a coordinare le varie iniziative di accoglienza relative al traffico passeggeri nel porto.

Anche l’operazione di dismissione del depuratore del Rivellino, e la conseguente realizzazione di un nuovo impianto di fronte all’area ex TRW, in un’area di proprietà dell’Autorità Portuale, è fatta in tandem con il Comune: l’iniziativa libera un pezzo di tessuto urbano davanti al quartiere della Venezia restituendolo alla città.

Infine ci sono tutte quelle iniziative organizzate dal Comune di Livorno e ospitate in Fortezza Vecchia, cui l’Autorità Portuale ha dato un sostegno: dal Combat Prize, alla Festa della Musica, da Effetto Venezia, alla festa della liberazione, sino al Livorno Music Festival.

Il Complesso Mediceo è nelle disponibilità dell’Adsp, che lo gestisce dal 2013, organizzando concerti, convegni, presentazioni di libri, conferenze stampa, mostre ed eventi. Il monumento rimarrà affidato a Palazzo Rosciano sino al 2020. Dal 2015, inoltre, è aperto il Livorno Port Center, inserito nella rete internazionale Port Center Network, che proprio in questi giorni si sta riunendo a Le Havre nell’ambito della trentesima assemblea dell’Associazione internazionale delle città portuali.

 

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento