Cronaca 1 Marzo 2023

Ritiri patenti e guida in stato di ebrezza, Aci invita alla prudenza

Livorno 1 marzo 2023

I fine settimana ormai sono sempre più da incubo, numerosi ritiri di patente e incidenti per guida in stato di ebbrezza. Aci Livorno invita alla prudenza!

Negli ultimi fine settimana si è registrato una vertiginosa impennata di incidenti e ritiri di patente per guida in stato di ebbrezza. Una situazione allarmante soprattutto tra i giovani.

Un bollettino infinito, è questa l’impressione che si ha sfogliando le pagine della cronaca cittadina livornese.

I controlli effettuati maggiormente nelle ore serali e notturne della movida del weekend  raccontano come, soprattutto tra i ragazzi, ci siano sempre più conducenti trovati in stato di alterazione alcolica.

Giovani automobilisti che una volta fermati dalle forze dell’ordine e sottoposti all’etilometro, risultano avere un tasso alcolemico al di sopra del limite consentito.

Numerosi anche gli incidenti che si verificano per guida in stato di ebbrezza, velocità incontrollate che causano il ribaltamento di auto e scontri tra vetture, veicoli come delle vere e proprie mine che si scagliano contro tutto e tutti mettendo a repentaglio la propria vita e quella degli altri.

L’Aci nazionale sta facendo una campagna importante sull’argomento e Aci Livorno più volte ha affrontato la tematica della guida in stato di ebbrezza, ricordando soprattutto ai giovani ragazzi quanto anche solo un bicchiere di birra possa far diminuire i riflessi alla guida del proprio veicolo causando a volte e purtroppo dei danni irreparabili, per tutti rovinando la propria vita e spesso
quella degli altri .

Si ricorda che le sanzioni variano dal tasso alcolemico, ribadendo il fatto che per i neopatentati e professionisti il tasso è zero.

I provvedimenti che vengono presi in caso di guida con tasso alcolemico oltre i limiti consentiti sono giusti ma; mai abbastanza di fronte ad eventuali incidenti che mettono a repentaglio la vita propria e quella altrui.

Di seguito Aci Livorno elenca ancora una volta le sanzioni previste.

Da 0,5 g/l a 0,8 g/l, la multa varia da 500€ a 2.000€, con sospensione della patente da 3
a 6 mesi; mentre da 0,8 e 1,5g/l le multe possono variare da da 800€ a 3.200€, con arresto fino a 6 mesi e sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno.

Oltre 1,5 g/l una multa tra 1.500€ e 6.000€, arresto da 6 mesi ad 1 anno, con un minimo di 6 mesi, sospensione della patente da 1 a 2 anni e confisca del veicolo con la sentenza di condanna.

Più prudenza significa non mettersi alla guida se si ha bevuto, perché non è solo una questione di sicurezza ma di rovinare la propria gioventù e quelle degli amici e non .

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom Mazzini-Olandesi promo fino al 26 febbraio
Inassociazione