Cronaca 27 Gennaio 2023

Roberto Rugiadi all’Enriques per raccontare la Shoah

Livorno 27 gennaio 2023

Nel quadro delle attività legate al Giorno della Memoria, tutte le classi prime del Liceo Enriques parteciperanno a un ciclo di incontri con Roberto Rugiadi, figlio di Frida Misul, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz e autrice a suo tempo di uno sconvolgente diario di questa esperienza.

Da tempo Rugiadi, intervistato di recente da Sky-TV insieme alla figlia Sara per un documentario sugli “eredi della Shoah”, si è fatto portavoce nelle scuole della testimonianza della madre, scomparsa nel 1992, assumendo un ruolo, quello di testimone di seconda generazione, che con l’allontanarsi nel tempo di questa tragedia è diventato di cruciale importanza per la conservazione della memoria di quanto è accaduto.

Rugiadi non parlerà agli alunni solo delle vicende della madre, ma col supporto di documenti e immagini racconterà anche il processo di imbarbarimento politico-ideologico che cominciò con l’avvento al potere del nazionalismo fascista di Mussolini e, attraverso le leggi razziali, portò alla collaborazione da parte della Repubblica sociale italiana alla deportazione degli ebrei nei lager tedeschi e polacchi.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di veicolare alle studentesse e agli studenti del Liceo Enriques il messaggio che è stato ribadito qualche giorno fa dalla vicepresidente della Comunità ebraica di Livorno Paola Bedarida in un incontro con le scuole:

la memoria della Shoah ci insegna che non si deve essere indifferenti e che bisogna combattere sul nascere ogni possibile ritorno al culto della identità nazionale e al razzismo che hanno caratterizzato i regimi fascisti di Mussolini e Hitler.

Gli incontri di Rugiadi con le ragazze e i ragazzi dell’Enriques, organizzati in collaborazione con l’ANPPIA di Livorno, fanno parte del Progetto 25 aprile dell’Istituto, un percorso di educazione alla cittadinanza sulle radici antifasciste della Costituzione, che in vista del Giorno della Memoria ha previsto anche la partecipazione all’evento cittadino “Custodire la memoria tra le generazioni”, tenuto il 23 gennaio al teatro I 4 Mori, e la proiezione per le classi seconde del film “Vento di primavera” sul rastrellamento fascista degli ebrei francesi.

SVS 5x1000 2024
Inassociazione