Politica 30 Marzo 2020

Romiti: “400 milioni per la spesa, italiani presi in giro dal trucchetto comunicativo di Conte”

Livorno 30 marzo 2020 – Andrea Romiti, Capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale a Livorno, prende posizione contro le misure annunciate dal governo e ritiene insufficienti gli aiuti economici destinati ai cittadini.

“1)     L’anticipo di due mesi della liquidazione del Fondo di Solidarietà Comunale (FSC), cioè dei 4,3 miliardi annunciati da Conte, è una misura ORDINARIA, che viene fatta tutti gli anni (anche l’anno passato) e costituisce una mera anticipazione finanziaria di fondi già presenti nei bilanci comunali. il FONDO è alimentato pressoché nella totalità da risorse degli stessi comuni e lo strepito dato alla notizia dal Governo è del tutto fuori luogo;  la liquidità anticipata aiuta, senza dubbio, ma i comuni ricevono soldi che già erano previsti a bilancio e che comunque erano già appartenenti a loro.

2)     I 400 milioni per le tessere del pane  sono appena sufficienti a coprire le spese già sostenute dai comuni fino ad ora per l’emergenza; comporteranno un lavoro enorme per distribuire qualche decina di euro a qualche famiglia.

La cosa grave è che, a causa del trucchetto comunicativo di Conte, gli italiani sono stati presi in giro in questo momento di grave difficoltà e giustamente tempestano i comuni di informazioni e richieste, perché pensano che siano stati ricoperti di denaro, con l’annuncio dei 4,3 miliardi”.

Romiti conclude: “Aver mischiato, dal punto di vista comunicativo, una misura ordinaria come l’anticipo del fondo con i 400 milioni per i buoni spesa, è l’espressione di una spregiudicatezza che punta al consenso e prende in giro gli italiani.”

CONDIVIDI SUBITO!