Aree pubbliche 29 Aprile 2019

Romiti: “Sorgente afferma che le politiche sulle sosta sono sbagliate a meno di un mese dal voto”

Livorno – “E’ sbalorditivo che il vicesindaco Stella Sorgente dichiari di rappresentare la discontinuità rispetto all’amministrazione del suo mentore Nogarin”.

Così Andrea Romiti, candidato sindaco del centrodestra, commenta le parole del vicesindaco di Livorno candidato dei 5 stelle.

“A meno di un mese dal voto, dopo aver rovinato la vita a migliaia di famiglie livornesi con un piano dei parcheggi insensato, Sorgente si permette di affermare che le politiche della sosta attuate da lei e dal suo sindaco sono sbagliate. Ma guarda un po’…”,  commenta Romiti.

“E allora – continia il candidato del centrodestra – riproponiamo alla signora Sorgente la stessa domanda che le abbiamo già fatto in merito all’ospedale: dov’era in questi 5 anni?

Cosa ha fatto la Sorgente quando commercianti e residenti hanno provato in tutti i modi a cercare un confronto, a evidenziare le incongruenze del piano della sosta? Non ha fatto niente, se n’è fregata dei cittadini e con l’arroganza che contraddistingue l’amministrazione Nogarin, ha imposto strisce blu ovunque, dal lungomare al centro alle periferie”.

“Ora, col suo inconfondibile stile e una palese mancanza di rispetto all’intelligenza dei cittadini, si permette pure di dire che lei rappresenta la discontinuità. Basta andare sul sito del Comune e cercare tra le delibere di giunta per vedere che la signora Sorgente era sempre presente – spesso facendo le veci del sindaco stesso – quando sono stati deliberati, proprio con la sua firma, gli stalli blù in tutta la città e i tagliandi a pagamento.

Per fortuna tra meno di un mese lo strazio grillino finirà e potremo restituire il lungomare ai livornesi grazie all’istituzione della lettera L e i parcheggi in centro ai residenti”, conclude Romiti.

CONDIVIDI SUBITO!