Provincia 3 Settembre 2020

Rosignano: ripartenza scuole in sicurezza, il Comune informa

IL 14 SETTEMBRE RIAPRONO LE SCUOLE. ECCO LE INFORMAZIONI PER UNA RIPARTENZA IN SICUREZZA

scuola_studenti_mascherinaRosignano (Livorno) 3 settembre 2020 – Come in tutta la Regione Toscana, anche sul territorio del Comune di Rosignano l’attività scolastica riprenderà lunedì 14 settembre.

Per consentire ad alunni; docenti; personale addetto ai lavori di tornare a scuola in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle normative nazionali per il contrasto del Covid-19; l’Amministrazione Comunale da tempo ha avviato le conferenze dei servizi con i dirigenti scolastici e ha provveduto ai sopralluoghi nei vari plessi.

Gli spazi sono stati rivisti e adeguati, nel rispetto delle linee guida e delle disposizioni nazionali.

 

Solo in pochi casi sono stati necessari interventi di edilizia leggera attualmente in corso di effettuazione.

 

Pertanto non è stato necessario reperire spazi alternativi per far svolgere le lezioni che avranno luogo nelle classi come di consueto.

Per i giardini delle Scuole dell’Infanzia, considerando la rilevanza che in questo momento hanno le attività didattiche all’aperto; è stato necessario compiere piccoli interventi per organizzare meglio gli spazi e garantire un maggior distanziamento tra i bambini dei diversi “gruppi classe”.

“In questi mesi, spiega l’Assessore alle politiche educative, Cecilia Peccianti:

abbiamo lavorato a stretto contatto con le dirigenti scolastiche con l’obiettivo primario di ripartire il 14 settembre in totale sicurezza.

Per l’Amministrazione Comunale la scuola rappresenta un elemento portante del tessuto educativo e sociale del territorio ed è fondamentale porre le basi per una nuova partenza, che vada a compensare il forzato stop dei mesi passati.

C’è ancora molto da fare perché l’emergenza sanitaria è coincisa con l’entrata in vigore dei nuovi istituti comprensivi.

Dovremo continuare a lavorare molto, sia dal punto di vista didattico e pedagogico, sia dal punto di vista organizzativo. Sono sicura che se sapremo agire in sinergia (personale docente, genitori e Amministrazione Comunale, ciascuno per le proprie competenze) riusciremo a vincere questa sfida”.

Per quanto riguarda il Nido, fascia d’età 0-3 anni (Mammolo, Nghé, Arcobaleno, Coriandolo e Piccolo Principe e sez. Castelnuovo):

 

sono state presentate 94 nuove domande, un numero che, nonostante l’emergenza sanitaria, è pressoché identico a quello dell’anno scorso. La graduatoria per la fascia di età 0-3 sarà stilata e pubblicata sul sito del Comune di Rosignano Marittimo venerdì 4 settembre. L’offerta è rimasta invariata rispetto all’anno scolastico 2019/20, sia per la fascia di età 0-3 anni che per la fascia di età 3-6 anni, per la quale le graduatorie sono state pubblicate nel febbraio scorso (Straccia Burrata, Bruno Ciari e Una Finestra sul Mondo).

Per quanto riguarda gli ingressi:

non sono previste entrate scaglionate o turnazioni, ma per andare incontro alle esigenze di utenti e genitori, i bambini entreranno tutti allo stesso orario. Per evitare assembramenti in tutti i plessi sono state individuate entrate differenziate, in base ai gruppi classe/sezione.

Al momento dell’entrata, ad ogni bambino verrà misurata la temperatura corporea con il termoscanner.

All’interno di ogni servizio 0/6 verrà installata una segnaletica orizzontale che consentirà a bambini e insegnanti di mantenere il distanziamento.

Sia al Nido che alla Scuola dell’Infanzia il metodo di lavoro sarà quello del “gruppo classe”, evitando commistioni tra bambini di sezioni differenti e garantendo per ogni gruppo le proprie educatrici/insegnanti.

Il personale impegnato nei servizi educativi sarà dotato di dispositivi di sicurezza che saranno utilizzati in base ai protocolli previsti dalla normativa vigente.

In ogni caso, da lunedì 7 a venerdì 11 settembre, verranno organizzate delle riunioni specifiche per tutte le classi/sezioni, sia per quanto riguarda la Scuola dell’Infanzia che il Nido.

 

Durante questi incontri il personale darà tutte le informazioni dettagliate  ai genitori. Inoltre, durante i primi giorni di frequenza saranno organizzati colloqui individuali con i genitori per chiarire ogni dubbio e rispondere ad eventuali richieste.

Le domande per il servizio refezione pervenute agli uffici del Comune sono circa 1600, tra Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria e altre 200 per i Nidi.

Il servizio di refezione scolastica partirà il 5 ottobre.

Per quanto riguarda la Scuola dell’Infanzia, ai bambini verrà servito il pasto direttamente nelle proprie classi.

Gli alunni della Scuola Primaria, invece, si recheranno nei vari refettori seguendo un doppio turno.

Per evitare scambi di materiali, ogni bambino troverà, insieme alle stoviglie, una bottiglietta d’acqua personale e il pane monoporzione.

 

Il pasto verrà sporzionato dal personale che utilizzerà tutti i dispositivi di sicurezza e protezione.

I turni del pranzo dureranno un’ora ciascuno e tra il primo e il secondo turno il refettorio verrà sanificato dal personale.

Verranno mantenute e garantite le diete differenziate come per gli anni precedenti.

Per quanto riguarda il trasporto scolastico, le domande presentate nei termini stabiliti sono state 250 e gli uffici stanno ultimando i dettagli per organizzare il servizio.

Verrà data comunicazione dell’esito della domanda, a chi ha presentato istanza nei termini previsti, nei giorni precedenti l’avvio delle scuole.

In ogni caso, il servizio di scuolabus partirà il 16 settembre.

Un altro elemento importante per le famiglie sarà il “Patto di Corresponsabilità”

 

Un documento ministeriale che dovranno firmare i genitori per dichiarare che il proprio figlio non presenta sintomi influenzali e non ha avuto contatti con persone soggette alla quarantena.

Infine è in fase di definizione, tra gli insegnanti di ogni plesso, l’individuazione dei “Referenti Covid”, figure previste dalla normativa, che dovranno fare da tramite tra gli alunni, le famiglie e il medico dell’Asl locale.

Banner Regionali 2020 roberto Biasci (Lega). Messaggio elettorale a pagamento

Regionali 2020 Biasci-Pacciardi (Lega). Messaggio elettorale a pagamento.
Mandatario Gasparri Michele

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 13-26 aprile
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento