Provincia 27 Ottobre 2022

Rosignano: usa violenza fisica nei confronti dei genitori e ferisce due carabinieri, 37enne in carcere a Le Sughere

Rosignano Marittimo (Livorno) 27 ottobre 2022

I genitori chiedono aiuto per l’atteggiamento violento del figlio in casa. Intervengono i carabinieri che vengono aggrediti.
Arrestato per minacce e resistenza a P.U. e deferito per maltrattamenti in famiglia.

I militari della Stazione di Rosignano Marittimo, hanno arrestato un 37enne nativo di Napoli ma residente a Rosignano Marittimo, per minacce, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

I militari erano stati attivati dalla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Cecina che aveva ricevuto un’accorata richiesta d’aiuto da parte di due anziani genitori; il proprio figlio, oltre a maltrattarli più volte con violenze fisiche, aveva cominciato a danneggiare gli oggetti di casa in un crescendo di atteggiamenti violenti.

Il 37enne, già noto alle Forze dell’Ordine, alla vista dei militari subito giunti sul posto, inveiva nei loro confronti con minacce. Poi, improvvisamente e senza apparente motivo, si scagliava con violenza contro i carabinieri che riuscivano a bloccarlo fatica. Nel tentativo di bloccarlo continuava a dimenarsi ed a sferrare calci e pugni ai militari venendo, infine, tratto in arresto.

Durante la colluttazione, a causa dei colpi ricevuti, due militari hanno riportato lesioni guaribili in 30 e 10 giorni.

Il 37enne, per il suo continuo dimenarsi, ha riportato 7 giorni di prognosi.

I genitori hanno formalizzato una denuncia per maltrattamenti in famiglia e l’arrestato, dopo una notte in camera di sicurezza, è stato tradotto presso la casa circondariale di Livorno.

Nei giorni successivi, il GIP ha convalidato l’arresto confermando la detenzione in carcere. La richiesta di aiuto ai carabinieri ha consentito di interrompere gli episodi di violenza dando un concreto e risolutivo aiuto alla coppia.

SVS 5x1000 2024
Inassociazione