Cronaca 7 Febbraio 2018

Ruba il bancomat e poi tenta di prelevare: individuato pregiudicato livornese

La Polizia di Stato, a seguito di denuncia, ha attivato degli accertamenti immediati per un furto subito da una dipendente di un’agenzia assicurativa cittadina, all’interno del proprio ufficio. Durante una pausa caffè, infatti, la donna si era allontanata e aveva lasciato, come di frequente, la propria borsa sulla scrivania. Nel frangente, un individuo rimasto ignoto fino a ieri, s’introduceva all’interno e, frugando nel portafoglio, si appropriava furtivamente di 150 euro e del bancomat, andandosene poi con calma senza dar adito ad alcun sospetto. Immediatamente dopo la scoperta del furto, la donna riceveva alcuni sms sul proprio telefono che la avvertivano di tentati prelievi effettuati con la carta a lei intestata presso uno sportello bancomat cittadino.
Gli operatori di Polizia acquisivano le immagini dell’impianto di videosorveglianza interno della filiale assicurativa e quelle dello sportello bancomat dal quale erano stati eseguiti i tentativi di prelievo. Dall’esame delle immagini, dalle dichiarazioni della donna e da quelle degli altri impiegati della filiale, si riusciva a ricostruire il “modus operandi” del ladro, il quale veniva successivamente riconosciuto dagli operatori di Polizia in quanto noto pregiudicato, autore precedentemente di furti simili in altri uffici cittadini, utilizzando le medesime tecniche. Si tratta di B.L., pregiudicato livornese del ‘68, il quale è stato pertanto deferito in Procura, per furto aggravato e per tentato indebito utilizzo di carte di credito o di pagamento, in attesa di ulteriori determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI SUBITO!