Cronaca 3 Novembre 2020

Rubano caschi e bici elettrica, nei guai 4 minori livornesi

A fare scoprire gli autori del furto le videocamere di sorveglianza installate in paese. I ragazzi, originari di Livorno, erano in vacanza all’Elba

 

112 carabinieri logo autoPorto Azzurro (Isola d’Elba, Livorno) 3 novembre 2020
I fatti risalgono ad una notte di questa estate; grazie però al lungo e scrupoloso lavoro di indagine dei carabinieri si è potuto risalire agli autori del furto.

Quattro minori,  di Livorno, tutti incensurati, sono stati denunciati alla Procura dei minori; per il reato di furto aggravato di una bici elettrica e di quattro caschi da ciclomotore.

Per inchiodare gli autori dei furti  si è rivelato fondamentale l’impianto di videosorveglianza del paese.

I carabinieri della locale stazione, guardando le immagini e seguendo alcuni spostamenti, sono riusciti a rintracciare, in un complesso residenziale un gruppo di ragazzi livornesi, che in una notte d’estate si erano appropriati di una bicicletta elettrica del valore di circa 800,00 Euro.

Durante il controllo, in base alla ricostruzione dei carabinieri, inoltre  è emerso che i ragazzi erano stati all’Elba anche qualche giorno prima, quando un altro membro della stessa comitiva si era reso responsabile del furto di quattro caschi lasciati dai proprietari sui rispettivi ciclomotori.

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento