Rugby 24 Ottobre 2017

Rugby di C1: Lions Amaranto Livorno vincono a Sesto Fiorentino. Foto

CAVALIERI PRATO/SESTO CADETTI – LIONS AMARANTO LIVORNO 8-20
SESTO FIORENTINO. Disco verde alle porte di Firenze. Sul campo Querceto di Sesto Fiorentino, contro i locali dei Cavalieri Prato/Sesto cadetti, i Lions Amaranto Livorno, nonostante le pesanti e gravi assenze, ruggiscono e, aggrappandosi al proprio carattere d’acciaio, si impongono 8-20.
Una vittoria meritata e preziosissima, la terza in altrettante gare di questo campionato di C1, girone F, poule 1. Gli amaranto – che per la prima volta dall’inizio del torneo non sono riusciti a condire il successo con il bonus-attacco – resistono in vetta alla classifica, sempre in compagnia del Cus Siena, che in questa giornata ha battuto in trasferta 15-18 (1-4 in classifica) lo Sporting Piombino. Il Cecina ha superato il Sieci 22-19 (5-1 in classifica), mentre è stata rinviata Cus Pisa-Elba. La nuova classifica: Lions Amaranto Livorno e Cus Siena 14 p.; Em. Cecina 9; Cavalieri Prato/Sesto cadetti* e Piombino 6; Elba** e Sieci 1; Cus Pisa** 0. *Cavalieri cadetti scontano 4 punti di penalizzazione; **Cus Pisa ed Elba figurano con una partita in meno.
I Lions, a Sesto, hanno giocato con grande determinazione. Con la propria grande grinta, i ragazzi di Marco Milianti sono riusciti a nascondere i problemi relativi alle varie defezioni (in extremis si è aggiunto all’elenco degli indisponibili anche il terza ala Andrea Agostini). Al cospetto di una delle migliori squadre del girone – che però, non avendo la ‘doppia’ squadra under 14 non potrà ambire ai playoff promozione – i Lions hanno badato al sodo.
Gli amaranto, dopo aver lavorato ai fianchi l’avversario nel corso del primo tempo, hanno raccolto i frutti del proprio lavoro nella ripresa. La squadra labronica non può più nascondere i propositi di lottare per la prima piazza, l’unica che consegna il biglietto di sola andata per i playoff per il gran salto in B.
Dopo la pausa di domenica prossima, i ‘Leoni’, il 5 novembre, ospiteranno il Cus Pisa, in un derby non certo proibitivo. A Sesto, amaranto subito in palla. Al 6′ su combinazione in touche in zona d’attacco, è il solito attivissimo tallonatore Giusti a schiacciare in meta.
I Cavalieri cadetti dimostrano buone qualità e riescono a ribaltare la situazione con il piazzato di Manetti e la meta di Matteo Agostini: 8-5 per i locali all’intervallo. Nella ripresa i Lions, che pure giocano per 20′ in 14 (giallo per le terze linee Scardino e Gragnani) aumentano i giri del proprio motore. Rolla indirizza tra i pali al 16′ il penalty del pareggio: 8-8.
La seconda meta personale di Giusti (24′), giunta ancora sugli sviluppi di una touche, consente di effettuare il definitivo sorpasso e di mettere una seria ipoteca sul successo, grazie anche alla trasformazione di Rolla: 8-15. Nel finale, su attacco tirato in velocità, terza meta dei livornesi, a bersaglio con l’ala Giovannini. Gli amaranto vincono 8-20 ed alimentano il sogno promozione. Piccolo inciso: Cus Siena a parte, i Lions hanno già affrontato (e battuto) le squadre che occupano la parte alta della classifica.
CAVALIERI PRATO/SESTO CADETTI: Manetti; Mallardi (16′ pt Agostini M.), Ricottini, Miranda, Sardi; Nenciarini, Toccafondi; Campisi A., Natali, Rabassi; Montuoro, Mango (cap.); Malpezzi, Prato, Celentano. A disp.: Biglietti, Turano, Zaffuto, Fiori, Conti, Senatore. All.: Nutini
LIONS AMARANTO LIVORNO: Campisi S.; Banchieri (11′ st Giovannini), Esposito, Di Mauro, Gaggini (1′ st Novi); Rolla, Magni; Scardino (cap.), Gragnani Giacomo, Tamberi; Cortesi, Pulaha (6′ st Ciandri); Lorenzoni (1′ st Vitali) (33′ st Spinosa), Giusti, Filippi. A disp.: Mazzoncini, Siviero. All.: Milianti.
ARBITRO: Giordano di Arezzo
MARCATORI: nel pt (8-5) 6′ m. Giusti, 16′ cp Manetti, 37′ m. Agostini M.; nel st 14′ cp Rolla, 24′ m. Giusti tr. Rolla, 37′ m. Giovannini.
NOTE: espulsioni temporanee per Scardino (4′ st) e Gragnani Giacomo (30′). In classifica 0 punti per i Cavalieri cadetti (sconfitti con un margine superiore alle otto lunghezze, 1 meta realizzata) e 4 per i Lions (che hanno vinto e non hanno colto il bonus-attacco; tre mete realizzate).
[URIS id=24997]
CONDIVIDI SUBITO!