Rugby 19 Marzo 2019

Rugby di B. La situazione del Livorno, dopo il recupero di questa domenica a Siena

Il CUS Siena gioca meglio del Parma’31, chiude il primo tempo meritatamente in vantaggio 15-5, ma paga a caro prezzo, nella ripresa, le proprie ingenuità e si fa rimontare. I ducali, grazie al break di 0-12 registrato nella ripresa, si impongono 15-17 e consolidano, con i 4 punti (a fatica) conquistati, la propria quinta piazza. Gli emiliani sono ora a meno 5 dal Livorno Rugby, solitario sul quarto gradino. CUS Siena – Parma’31 si è disputata questa domenica ed era valida per il recupero della 2° di andata del girone 2 di serie B. Il CUS Siena, con il punticino raccolto, si porta sul più 11 sulla zona retrocessione. Questa la nuova situazione in graduatoria (15 giornate in archivio, 7 ancora da disputare): Florentia 67 p.; Romagna e Civitavecchia* 65; Livorno 52; Parma’31 47; Modena 41; Am. Parma 33; Jesi 30; CUS Siena 21; Rieti* 15; Reno Bologna 10; Vasari Arezzo** -7. *Civitavecchia e Rieti scontano 4 punti di penalizzazione; **Vasari sconta 8 punti di penalizzazione. Al termine della regular season, la prima sarà promossa in A, le ultime due saranno retrocesse in C. Il Livorno Rugby, imbottito di giovani e giovanissimi, sta disputando una stagione decisamente positiva. Il ruolino della formazione allenata da Zaccagna è di 10 successi e 5 sconfitte. Dopo aver perso nelle prime due giornate contro Romagna (in trasferta) e Civitavecchia (in casa), i labronici hanno ottenuto 10 vittorie in 13 partite. Nelle ultime sette gare disputate sul campo amico ‘Carlo Montano’ sono giunti sette successi (sei dei quali conditi dal bonus-attacco). E’, quella in corso, un’annata utilissima per acquisire esperienze, per aprire un nuovo ciclo e puntare, nei prossimi campionati, al definitivo salto di qualità. Finite le pause osservate in concomitanza con il ‘Torneo delle Sei Nazioni’, d’ora in avanti si giocherà tutte le domeniche (con la sola eccezione del 21 aprile, Pasqua). Domenica prossima Gragnani e compagni renderanno visita al Rieti, formazione che, senza la penalizzazione inflitta per non aver, nella scorsa stagione, disputato i campionati giovanili obbligatori, avrebbe un margine di tutta sicurezza sul Reno Bologna e sarebbe ad un passo dalla meta salvezza. Viceversa, per i pesanti 4 punti di penalità, i sabini (che occupano la terz’ultima piazza) sono sempre pericolosamente vicini alla zona retrocessione. Il Rieti, contro il Livorno, giocherà con il coltello tra i denti. Servirà una prova ricca di smalto e determinazione, agli ospiti, per strappare un buon risultato. I biancoverdi, anche all’andata, pur imponendosi 29-8, faticarono non poco contro i laziali. Da verificare, in settimana, le condizioni del terza linea centro Basha – uno degli indiscussi leader della mischia livornese – che contro il Reno Bologna, nell’ultimo impegno di campionato, ha rimediato una distorsione alla caviglia.

CONDIVIDI SUBITO!