Rugby 1 aprile 2019

Rugby di C1: I Lions – 11 successi su 11

Domenica 7 aprile ospita l’Elba. Il 3 aprile sorteggio per stabilire se gli amaranto giocheranno in casa l’andata della finale promozione.

Domenica prossima, nel quadro della 14° ed ultima giornata del girone F, poule 1 di C1, si confronteranno, alle 15,30, le prime due della classe. Per le due squadre, che nel corso del torneo hanno osservato (entrambe) due turni di riposo, si tratterà della dodicesima fatica stagionale. I Lions Amaranto Livorno, primi a quota 53 punti (all’attivo 11 successi su undici, dei quali 9 conditi dal bonus-attacco) ospiteranno, sul campo amico ‘Priami’ di Stagno, l’Elba, secondo con 43 punti (9 vittorie, delle quali 6 con il bonus-aggiuntivo e 2 sconfitte, delle quali una, proprio quella con i Lions, rimediata con un margine inferiore alle 8 lunghezze). Sarà la degna conclusione di un torneo, quello composto da sette squadre toscane, livellato verso l’alto per la categoria. I Lions possono preparare l’ennesimo ‘derby della provincia’ con serenità. La prima piazza, l’unica che consegna il passaggio alla finale promozione, è già matematicamente al sicuro. Sarà comunque un incontro interessantissimo, al quale peraltro gli sportivi potranno assistere gratuitamente. Così come accadeva nelle gare giocate a San Piero a Grado, nella trionfale stagione 2007/08 (quella chiusa con la promozione in B), come nelle partite giocate dalla stagione 2008/09 al 2010/11 sul ‘Montano’ e come registrato in C, nelle partite disputate dalla stagione 2011/12 fino alla prima parte dell’annata in corso, al ‘Maneo-Settembrini’, la società amaranto non ha perso la sana abitudine di far entrare liberamente gli appassionati sugli spalti, per le partite casalinghe, anche sulle tribunette del ‘Priami’. Mirino puntato sulla gara con l’Elba, nella quale si cercherà di allungare la favolosa striscia di vittorie, ma, ovviamente, il lavoro, per l’allenatore degli amaranto Giampaolo Brancoli è impostato soprattutto in vista del doppio spareggio promozione, in programma, contro l’Olbia (prima nella poule 2 del girone F di C1; raggruppamento formato da tre squadre della Sardegna) il 28 aprile e il 5 maggio. Il sorteggio di mercoledì 3 aprile stabilirà quale delle due formazioni giocherà l’andata tra le mura amiche. Negli ultimi quattro anni la squadra che ha vinto la poule 1 ha sempre in modo agevole e netto battuto la squadra proveniente dalla Sardegna. Stavolta si preannuncia un ‘incrocio’ tutt’altro che scontato. Il pronostico non è chiuso a doppia mandata. I Lions, in questa stagione, grazie alla propria rosa ampia e di qualità, hanno raggiunto alti picchi di rendimento, ma dovranno moltiplicare gli sforzi anche nella post-season: l’Olbia – e non solo per l’innesto dell’espertissimo mediano di apertura Anversa – non nasconde propositi bellicosi. Saranno sicuramente 160 minuti dalle forti emozioni. Il sorteggio del 3 aprile non dovrebbe incidere più di tanto sull’esito del braccio di ferro tra le due agguerrite contendenti. I Lions hanno giocato in casa sia il ritorno dello spareggio promozione del 2008 (con il Reno Bologna), sia del 2013 (con il Paganica). Nella prima occasione a far festa furono gli amaranto, nella seconda furono gli avversari: non è il ‘particolare’ della gara-uno da giocare o meno di fronte al pubblico amico a determinare veri vantaggi. Ben altri saranno i fattori decisivi.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento