Rugby 9 Gennaio 2020

Rugby, domenica i Lions Amaranto ospitano la capolista Florentia

LivornoPress Lions Amaranto Livorno 19-20

Rugby di B, Lions Amaranto Livorno, mischia

Livorno 9 gennaio 2020 – Sono da capogiro i numeri del Florentia, la squadra che domenca alle 14,30 si presenterà sul campo ‘Priami’ di Stagno, per affrontare, nel quadro della 9° e terzultima giornata del girone di andata di B, raggruppamento 2, i padroni di casa dei Lions Amaranto Livorno (arbitro Mirco Sergi di Bologna). I biancoviola gigliati guidano solitari la classifica, con un ruolino di 8 vittorie su 8 partite. In ben 7 occasioni, i fiorentini hanno colto anche il bonus-attacco. Il Florentia ha conquistato finora 39 punti e vanta 11 lunghezze sulle sue più dirette inseguitrici (Livorno Rugby e Modena, che però hanno giocato una gara in meno). I gigliati hanno, di gran lunga, il miglior attacco e la miglior difesa del girone: 255 punti all’attivo e appena 63 punti incassati. Squadra che, dopo la beffa della scorsa annata – quando ha mancato il traguardo promozione solo all’ultimo turno – ha i mezzi per difendere il primato e dunque festeggiare lo ‘storico’ salto in A. Al cospetto di una formazione oggettivamente più valida – forte in tutti i settori e in particolare dotata di un pacchetto da categoria superiore – i Lions Amaranto non si scanseranno di certo, proveranno a ‘ruggire’, ma, in ogni caso ‘eviteranno di raschiare il barile delle energie’. C’è la necessità di pensare anche alle due partite in programma nelle due successive domeniche. Gli incontri del 19, sul terreno dell’Imola, e del 26 gennaio, in casa con il Parma’31 appaiono per certi versi più delicati per Scardino e compagni. I Lions, neo-promossi e capaci finora di racimolare 14 punti (3 vittorie e 4 sconfitte il ruolino) devono pensare al proprio primo obiettivo. La meta salvezza è già vicina (retrocederà solo l’ultima e solo una serie di improbabili colpi di scena potrà consentire al Formigine, sempre fermo a quota 0 di rientrare in corsa), ma è doveroso non effettuare voli pindarici. Quando necessario, è opportuno ‘fare calcoli da ragionieri’. I Lions cercheranno di ottenere in queste tre gare di gennaio (le ultime tre partite del girone d’andata) un buon bottino di punti, ma è evidente che contro il Florentia il compito appare tutto in salita. Il tutto senza considerare le incognite legate ad un letargo agonistico che per gli amaranto – fermi dallo scorso 15 dicembre; i Lions hanno osservato un turno di riposo il 22, quando tutte le altre realtà della B hanno giocato regolarmente – si è prolungato per addirittura quattro settimane. I labronici dovranno fare a meno almeno fino ad aprile di Giusti, il tallonatore ‘leader della prima linea’, infortunato ad un ginocchio. Nelle prossime gare saranno fuori causa, perché all’estero per impegni personali, le seconde linee Pulaha e Ciandri. Da valutare le condizioni di Bertini e Tamberi. Sempre per la mischia, si avvicina il momento del rientro di Ciapparelli. Ancora qualche settimana e poi potrà finalmente debuttare in questo torneo l’estremo Campisi, infortunato al ginocchio in occasione del trionfale ritorno della finale promozione dello scorso 5 maggio. Il derby toscano di questa domenica con il Florentia sarà seguito dal pubblico delle grandi occasioni (ingresso gratuito, al solito, sugli spalti). Telecronaca su TC2Sport (canale digitale terrestre 272) lunedì 13 alle 20,30 e poi più volte in replica nei giorni successivi. Dopo la fine del girone d’andata, ci sarà per tutti quanti la possibilità di rifiatare: per la concomitanza con le prime due giornate del ‘Sei Nazioni’, il campionato sarà fermo dal 26 gennaio al 16 febbraio.

CONDIVIDI SUBITO!