Rugby 6 Ottobre 2020

Rugby: i livornesi Lucchesi e Mori, convocati nella nazionale, in vista dei recuperi del Sei Nazioni

Rugby: i livornesi (ex Granducato) Lucchesi e Mori, classe 2000, convocati nella nazionale maggiore, in vista dei recuperi del Sei Nazioni

 

Livorno 6 ottobre 2020

Lucchesi e Mori

In foto, Lucchesi a destra e Mori a sinistra

Una meta favolosa per il movimento sportivo della città dei Quattro Mori:

due rugbisti livornesi classe 2000 sono stati convocati nella nazionale maggiore.

Sono:

Il tallonatore Gianmarco Lucchesi, che ha compiuto 20 anni lo scorso10 settembre (184 cm di altezza, per 110 kg di peso);

il trequarti Federico Mori, che andrà a compiere 20 anni il prossimo 13 ottobre (188 cm di altezza per 106 kg di peso).

Lucchesi e Mori, figurano nell’elenco dei 33 atleti convocati da Franco Smith, Capo Allenatore della Nazionale Italiana Maggiore Maschil; in vista del raduno di Roma, in programma in preparazione dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020 in calendario sabato 24 ottobre a Dublino; e sabato 31 ottobre allo Stadio Olimpico di Roma contro l’Inghilterra.

Lucchesi e Mori, dopo le loro brillanti esperienze accumulate nelle nazionali giovanili, si stanno mettendo in evidenza nel Guinness PRO14, il prestigiosissimo campionato interfederale (ex Celtic League ed ex Pro12), che vede al via le migliori squadre di club gallesi, irlandesi, scozzesi, sudafricane e italiane.

Il tallonatore milita nel Benetton Treviso, mentre il trequarti, per la seconda annata di fila, si divide tra la franchigia delle Zebre, come permit player, ed il Calvisano, una delle più forti formazioni della Top12 (i gialloneri bresciani si sono laureati campione d’Italia nel 2019; come noto lo scudetto, nel 2020, non è stato assegnato).

I due talentuosi atleti labronici hanno scalato velocemente le gerarchie. Gianmarco Lucchesi è un avanti di scuola Lions Amaranto.

Ha iniziato l’attività a 7 anni e ha disputato, con la maglia della franchigia giovanile del Granducato, tre brillanti stagioni (dal 2015/16 al 17/18).

Quella del Granducato è la realtà nata nel 2015 ed è il frutto della proficua collaborazione tra Lions Amaranto ed Etruschi Livorno.

Federico Mori ha viceversa ha mosso i primi passi nel mondo della palla ovale a 8 anni, con il Livorno Rugby.

Poi, nel 2015, è approdato nel Granducato.

I due atleti, nel 2018, sono passati in forza all’Accademia Fir ‘Ivan Francescato’ (serie A), per un primo balzo in avanti.

Nel 2019 per Mori il passaggio al Calvisano (e come permit player alle Zebre). Il passaggio al Benetton, invece, per Lucchesi, si è registrato in questo 2020.

Ed ecco il comunicato completo di federugby.it, pubblicato questo martedì 6 ottobre, nel quale vengono annunciati i convocati per il ritiro romano della nazionale.

 

Franco Smith, Capo Allenatore della Nazionale Italiana Maggiore Maschile, ha ufficializzato la lista degli atleti convocati per il raduno di Roma – in calendario a partire da domenica 11 ottobre – in preparazione dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020 in calendario sabato 24 ottobre a Dublino e sabato 31 ottobre allo Stadio Olimpico di Roma contro l’Inghilterra. Domenica 18 ottobre lo staff tecnico dell’Italrugby stilerà la lista dei 31 atleti convocati che proseguiranno la marcia verso il primo dei due match di ottobre, mentre domenica 25 ottobre sarà ufficializzata la lista degli atleti convocati per la partita contro l’Inghilterra.

33 gli atleti convocati dallo staff tecnico dell’Italia. Sette gli esordienti presenti in squadra di cui sei provenienti dalla rosa dell’Italia U20 che ha ben figurato nel Sei Nazioni 2020 di categoria a conferma della crescente attenzione verso i giovani atleti azzurri in linea con l’obiettivo di creare una base solida allargata per il presente e il futuro della Nazionale.

In prima linea tornano nel gruppo Ceccarelli e Ferrari con Fischetti, Traorè e Zilocchi a completare il reparto dei piloni. Conferme per Ghiraldini – unico “centurione” in rosa con i suoi 104 caps – e Lucchesi come tallonatori insieme a capitan Bigi. In seconda linea presenti Cannone, Lazzaroni, Sisi e Favretto, quest’ultimo confermato dopo l’ultimo raduno azzurro a Parma.

In terza linea si rivede Jake Polledri che andrà ad infoltire il reparto con Steyn, Mbandà, Meyer, Negri e Pettinelli. Prima convocazione con la maglia della Nazionale Maggiore per Stephen Varney – protagonista con la Nazionale Italiana Under 20 prima e con il Gloucester poi alla ripresa della stagione in Premiership – che troverà in Azzurro l’ex compagno di squadra Braley e Marcello Violi.

Nei trequarti rientro in Nazionale per Matteo Minozzi con conferme per gli esordienti Mori e Trulla. Invitato a partecipare al raduno anche Monty Ioane che ha già preso parte ai precedenti allenamenti estivi della Nazionale Maggiore.

“Abbiamo un gruppo con un mix di atleti con grande esperienza – che conoscono perfettamente il valore della maglia Azzurra – e giovani rugbisti che, dopo aver già assaporato il significato di scendere in campo con la maglia dell’Italia con le Nazionali giovanili FIR, hanno voglia di emergere nel panorama internazionale. I raduni estivi, sia con la Nazionale Maggiore che con i giocatori emergenti, hanno avuto un ruolo centrale nella identificazione di un gruppo allargato con l’obiettivo di iniziare un percorso specifico con giovani atleti e creare una base solida per il presente e futuro della Nazionale. In estate abbiamo lavorato molto, sempre in sinergia con le due franchigie federali: l’ottimizzazione di tempi e risorse a disposizione ha svolto un ruolo importante per intraprendere una unica direzione nell’ottica di proseguire il percorso di crescita del gruppo e di sviluppo del nostro DNA” ha dichiarato Franco Smith.

La base degli Azzurri sarà l’hotel NH Vittorio Veneto, mentre gli allenamenti sono in programma al CPO Giulio Onesti. All’arrivo in raduno tutti i giocatori e lo staff azzurro saranno sottoposti a tampone al fine di garantire la massima tutela sanitaria di tutti i componenti del team.

Questi gli atleti convocati:

Piloni
Pietro CECCARELLI (Brive, 9 caps)*

Simone FERRARI (Benetton Rugby, 29 caps)

Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, 3 caps)*
Cherif TRAORE’ (Benetton Rugby, 10 caps)*
Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 5 caps)*

 

Tallonatori
Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 27 caps) – capitano

Leonardo GHIRALDINI (svincolato, 104 caps)
Gianmarco LUCCHESI (Benetton Rugby, esordiente)

 

Seconde linee
Niccolò CANNONE (Benetton Rugby, 3 caps)*
Riccardo FAVRETTO (Mogliano Rugby/Benetton Rugby, esordiente)

Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 6 caps)*
David SISI (Zebre Rugby Club, 9 caps)

 

Flanker/n.8
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 20 caps)*
Johan MEYER (Zebre Rugby Club, 4 caps)
Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 25 caps)

Giovanni PETTINELLI (Benetton Rugby, esordiente)*

Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 16 caps)
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 39 caps)

 

Mediani di mischia
Callum BRALEY (Benetton Rugby, 8 caps)
Stephen VARNEY (Gloucester Rugby, esordiente)
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 15 caps)*

 

Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 57 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 42 caps)
Paolo GARBISI (Benetton Rugby, esordiente)*

 

Centri
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 16 caps)
Luca MORISI (Benetton Rugby, 32 caps)*
Marco ZANON (Benetton Rugby, 1 cap)

 

Ali/Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 25 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 26 caps)

Matteo MINOZZI (Wasps, 19 caps)*
Federico MORI (Kawasaki Robot Calvisano, esordiente)*
Edoardo PADOVANI (Benetton Rugby, 23 caps)*
Jacopo TRULLA (Kawasaki Robot Calvisano, esordiente)*

invitato
Montanna IOANE (Benetton Rugby, esordiente)

*membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento