Rugby 26 Settembre 2017

Rugby Lions Amaranto, la presentazione

Quella della presentazione ufficiale dei Lions Amaranto Livorno, in questa ultima domenica di settembre, ai bagni Lido, è stata una ‘cerimonia’ particolare, nella quale si sono mescolati momenti festosi a momenti toccanti.
Indispensabile per la riuscita dell’evento l’instancabile opera di tanti volontari, che la società labronica vuole pubblicamente ringraziare.
Le ferite del tragico alluvione che domenica 10 ha pesantemente colpito la città sono purtroppo ancora fresche. La stessa famiglia Lions è stata vittima di lutti e di gravi danneggiamenti. Un premio speciale è stato preparato per Claudia Tampucci, madre di un giocatore della rappresentativa under 14 amaranto: Claudia – peraltro ex cestista di alto livello – ha perso, per il maledetto nubifragio, un parente. La sua casa è stata praticamente distrutta. Assente, perchè influenzata, ai bagni Lido, Claudia Tampucci riceverà ufficialmente (e materialmente) la targa sabato al campo di Salviano, in occasione del ‘memorial Samuele Bassano’.
Ai Lido, momento di grande emozione quando una targa è stata consegnata a Valerio Ferretti, altro grande amico dei Lions e coordinatore, al Circolo Salviano Carli, per la preparazione dei pasti per gli alluvionati. Non solo: gran parte dell’incasso della cena svoltasi ai Lido, dopo la presentazione delle varie squadre (tutte le 400 persone presenti hanno contribuito in merito) è stato girato in beneficenza, a favore dei livornesi che hanno riportato così gravi danni in quella tremenda nottata.
Il deus ex machina della festa, Emanuele Bertolini – il dirigente tutto-fare, addetto agli eventi – ha chiamato sul palco (dopo la premiazione a Ferretti) le varie rappresentative giovanili.
Si è cominciato con l’under 6, per poi, in rapida successione, coinvolgere gli under 8, gli under 10, gli under 12 e gli under 14. Successivamente sul palco si sono presentati i giocatori under 16 e under 18 del Granducato Livorno (la Franchigia nata nel 2015 grazie al lavoro sinergico tra gli stessi Lions e gli Etruschi Livorno).
Poi spazio alla prima squadra, che non nasconde, nel nuovo campionato di C1 (al via l’8 ottobre) propositi bellicosi. Infine chiamati sul palco i ‘Rino..Cerotti’, i giocatori Old Lions.
Proprio gli Old saranno, insieme agli under 14, i protagonisti, sabato prossimo, del memorial Samuale Bassano. Sarà un’altra occasione nella quale i 300 tesserati amaranto (un record per una società nata solo nel 2000) potranno riunirsi tutti insieme per partite del tutto particolari. Il memorial aprirà ufficialmente la stagione agonistica sul campo della via della Chiesa di Salviano, il terreno di gioco che a sua volta, nell’alluvione, ha riportato danni e che solo grazie all’opera di tanti amici Lions (giocatori, tecnici, dirigenti, simpatizzanti) è stato ben presto rimesso a nuovo.
Alle 16 è prevista la consegna di una targa alla famiglia di Samuele Bassano, il rugbista livornese deceduto in un incidente stradale, nel 2008, a soli 21 anni d’età. Il memorial entrerà poi nella sua parte agonistica, con la disputa del triangolare under 14 tra Lions Livorno, Livorno Rugby e Piombino e con la partita Old tra Rino..Cerotti e Scandicci. Al termine, premiazione, a cura della famiglia Bassano, del miglior giocatore under 14 e della squadra vincitrice della partita Old. Per i Lions, la stagione sportiva è inziata sotto il segno della solidarietà.
CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento