Rugby 12 marzo 2018

Rugby serie C1. Lions Amarato Livorno vittoriosi a Pisa

Dopo quattro mesi e mezzo, i Lions Amaranto Livorno tornano a celebrare un successo esterno. Nel derby giocato in trasferta contro il Cus Pisa, sul terreno sintetico ‘Scacciati’, sotto una pioggia impietosa, i ragazzi di Marco Milianti si sono imposti 12-25. Tra le note più positive della giornata, la prova di Nadir Krifi, il giovanissimo terza linea ala al suo debutto in C1. Il flanker, attivo nella Franchigia del Granducato under 18 (e ovviamente tesserato per i Lions, la società che insieme agli Etruschi Livorno ha permesso nel 2015 la nascita della Franchigia giallo-bianco-rossa labronica) ha ‘bagnato’ – è proprio il caso di dirlo – il suo esordio tra i seniores, con una meta. Gli amaranto possono però fare a festa solo a metà: il disavanzo dalla capolista Cus Siena è aumentato. I senesi hanno vinto 0-26, con il bonus-attacco, sul terreno del Cecina, mentre Scardino e compagni si sono dovuti accontentare di un successo senza bonus (‘solo’ tre le mete siglate). I Lions sono sempre secondi, ma accusano ora ben 11 lunghezze di ritardo dalla prima. Insomma a tre giornate dalla fine della regular serason di C1, girone F, poule 1, le speranze di acciuffare l’unico piazzamento utile per i playoff promozione sono, di fatto, svanite. Il Cus Siena, finora, ha sempre vinto, mentre i Lions hanno lasciato per strada qualche punto alla portata. Ai ‘Leoni’ non sta bastando un campionato ricco di sorrisi (7 successi, 2 pareggi e 2 sconfitte il ruolino di marcia; miglior attacco del girone) per centrare il ritorno in B (categoria ‘lasciata’ nel 2011). Sugli altri ‘piovosi’ campi, questa domenica, vittoria del Piombino 20-6 sul Sieci (5-0 in classifica) e dell’Elba 20-27 (1-5 in classifica) sul terreno dei Cavalieri Prato/Sesto cadetti. La classifica dopo la 4° di ritorno: Cus Siena 52 p.; Lions Amaranto Livorno 41; Piombino ed Elba 32; Cavalieri cadetti 29; Cecina 18; Cus Pisa 16; Sieci 2. I Lions a Pisa si sono presentati con: Campisi; Novi, Imafidon, Di Mauro, Gregori; Rolla, Magni; Scardino (cap.), Gragnani Giacomo, Krifi; Ciandri, Pulaha; Vitali Giacomo, Giusti, Fusco. Entrati nel corso del match anche Sarno, Spinosa, Mazzoncini, Del Moro, Siviero, Vitali Leonardo e Tamberi. I Lions hanno meritato il successo. Di fatto gli amaranto hanno sempre condotto. Il tutto al cospetto di un avversario valido. Livornesi in palla e capaci ben presto di sbloccare il punteggio: al 5′ è l’attivo centro Imafidon a schiacciare in meta in velocità. La pioggia flagella il terreno di gioco, ma gli ospiti sono lucidi. Al 15′ l’apertura Rolla realizza il piazzato dello 0-8. I gialloblù cussini non demordono e con due penalties siglati nella parte centrale del primo tempo riducono il margine: 6-8. Nel finale della frazione, ancora Rolla a bersaglio con un piazzato: 6-11. Nuova risposta, con un calcio di punizione, dei pisani: 9-11 all’intervallo. All’11’ della ripresa la pesantissima meta di Krifi, che consente alla sua squadra di scavare un mini solco. Rolla trasforma: 9-18. Il Cus Pisa. con il suo quarto piazzato, torna sotto la distanza del break: 12-18 al 21′. E’ poi il valido centro amaranto Di Mauro siglare, alla mezz’ora, la meta della staffa. Rolla trasforma per il definitivo 12-25. Questa squadra labronica, nonostante il mancato appuntamento con la promozione, sta creando – con i suoi giovani e con i suoi ‘senatori’ – qualcosa di importante….

Lascia il tuo commento