Cronaca 6 Febbraio 2018

Sanità, Cgil: “basta precari, legge sbloccata, Asl e Regione facciano la loro parte”

“La prevista stabilizzazione dei precari sta subendo uno stallo insopportabile e la Fp Cgil di Livorno chiede alla Regione Toscana e alle Aziende Sanitarie di premere l’acceleratore su questo tema, altrimenti sarà mobilitazione.

Il tema, è da sempre molto caro alla Fp Cgil; abbiamo sottoscritto a livello nazionale l’accordo del 30 novembre 2016 perché al suo interno non c’era solo l’impegno politico a mettere a disposizione le risorse economiche per il rinnovo del contratti pubblici, ma anche la possibilità concreta di una nuova stabilizzazione dei precari.

Abbiamo atteso prima l’uscita della legge ( dlgs 75 del 25 maggio 17) e successivamente e pazientemente l’uscita delle circolari applicative perché la legge non era stata molto chiara.

E mentre aspettavamo le circolari abbiamo fatto un’intesa con la Regione Toscana, perché l’opportunità di stabilizzazione che dava la legge si potesse tradurre in realtà appena il quadro normativo fosse più chiaro. Noi abbiamo fatto tutto quello che era possibile, ora chiediamo che anche gli altri, e nello specifico la Regione Toscana e ASL, facciano quanto di loro competenza.

Siamo stanchi di aspettare, basta giocare con la vita delle persone Persone sfruttate e ricattate con contratti a tempo determinato, su posti stabili per anni, con lo spauracchio del rinnovo si o rinnovo no. ora vogliamo i fatti perché ci sono tutti i presupposti . Ora la politica, che ha creato il problema precarizzando il lavoro, faccia il suo dovere e subito… solo in provincia di Livorno tra quelli ancora in servizio e quelli scaduti ma che hanno tutti i requisiti sono almeno 60 persone, di vari profili come infermieri OSS e tecnici”

Simone Assirelli responsabile sanità FP CGIL Livorno

CONDIVIDI SUBITO!