Cronaca 5 Maggio 2021

Sanità livornese, Cavallini (Cgil): “Situazione critica, urgente un incontro: stop alla Toscana a due velocità”

ospedaleLivorno, 5 maggio 2021 

Riteniamo urgente un incontro con la Regione, l’Azienda sanitaria Nord Ovest ed i rappresentanti delle Conferenze dei Sindaci al fine di esaminare e finalmente risolvere tutte le criticità della sanità livornese.

Gli ultimi dati del Sole 24 Ore in relazione all’indice della salute (Livorno al 102° posto su 107 province) confermano purtroppo ciò che stiamo denunciando da anni: in tema di sanità serve un cambio di passo poiché l’area livornese soffre di pesanti ritardi e forti criticità.. Tutto ciò diventa ancora più evidente se si guarda alla situazione di altri territori della nostra regione: serve un’inversione di tendenza, stop a una “Toscana a due velocità”.

La Regione deve accendere i riflettori sulle criticità della sanità nella provincia livornese e impegnarsi affinchè i livelli di prestazioni del nostro territorio raggiungano gli standard qualitativi di quella parte di Toscana che riesce ad eccellere. Il Recovery Plan rappresenta un’opportunità da non perdere: riteniamo pertanto urgente discutere su come impiegare parte di queste risorse al fine di sanare il gap esistente tra l’area livornese e quella parte di Toscana che in tema di sanità raggiunge livelli di eccellenza. Le cittadine e i cittadini della provincia livornese meritano pari risposte al resto dei cittadini della Regione Toscana e dunque prestazioni sociosanitarie di livello elevato. Nessuno deve restare indietro.

Monica Cavallini (vicesegretaria generale Cgil provincia di Livorno)

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione